Tu sei qui

MotoGP, Marquez: non cambierò il mio modo di guidare

Marc dopo il GP di Argentina: "andiamo al limite e un errore può accadere a tutti. Sono andato a scusarmi con Valentino, la cosa finisce lì"

MotoGP: Marquez: non cambierò il mio modo di guidare


Dopo il Gran Premio di Argentina, Marc Marquez è volato in Brasile, a San Paolo per un evento promozionale. Il pilota della Honda ha anche incontrato la stampa e, naturalmente, ha ricevuto molte domande su quanto successo domenica scorsa.

Marc ha risposto con calma ma anche in maniera decisa: “Non cambierò il mio modo di correre, l’ho sempre fatto con la massima intensità e continuerò” ha affermato.

Questo non significa che Marquez non si prenda anche le sue colpe per l’episodio con Rossi.

Ho capito il mio errore, sono stato penalizzato e la prima cosa che ho fatto dopo essermi tolto il casco è stata andare da Valentino per scusarmi - ha sottolineato - Ho sbagliato, ma è un errore che può accadere a chiunque perché guidiamo sempre al limite. Imparo sempre dai miei errori ma finisce lì, è capitato con Valentino ma poteva succedere con chiunque altri piloti. Cerco di capire e analizzare ogni cosa, ma alla fine Rossi è un pilota come gli altri in pista”.

Il miglior modo per lasciarsi tutto alle spalle, forse, è pensare alla prossima gara. Sarà fra poco più di una settimana ad Austin, uno dei feudi di Marc.

Andrò sempre al limite, non cambierò il mio Dna. Ho buone sensazioni per il prossimo GP”, ha assicurato.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti