Tu sei qui

MotoGP, Ezpeleta come Ponzio Pilato: decisioni giuste

Il Ceo di Dorna interviene su quello successo nel GP di Argentina ma non si sbilancia: "non tocca a me giudicare gli Steward"

MotoGP: Ezpeleta come Ponzio Pilato: decisioni giuste

Carmelo Ezpeleta, Ceo di Dorna, è intervenuto su quanto successo durante il Gran Premio di Argentina. Il boss della MotoGP ha iniziato parlando di quanto successo durante la partenza.

“Le gare si sono svolte in condizioni molto difficili a causa del meteo, la Moto2 è partita coll’asciutto e la Moto3 col bagnato - ha spiegato - Nel momento in cui abbiamo considerato la situazione sullo schieramento, solo Miller aveva gomme slick. Il resto dei piloti aveva il diritto di entrare in pitlane e ripartire da lì dopo avere cambiato moto”.

Una situazione già accaduta.

Qualche anno fa al Sachsenring - ha ricordato - quando tutti partirono dalla pitlane”. Per evitare nuovamente quella situazione “in accordo con la maggioranza dei team, abbiamo deciso di partire come abbiamo fatto” e cioè dando a Miller tre file di vantaggio. “È stata una decisione presa per motivi di sicurezza ed è stata la decisione giusta” ha assicurato.

Poi Ezpeleta ha parlato della gara.

La situazione era era molto difficile a causa delle condizioni meteo, c’era solo una traiettoria asciutta. Quello che è accaduto lo hanno visto tutti in TV” la sua spiegazione non molto convincente.

Il Ceo ha poi difeso le decisioni prese dagli Steward.

Sono nominati da FIM e IRTA, loro prendono le decisione che io, ovviamente, non giudico” la sua laconica risposta prima di assicurare che, a Austin, “parleremo di quello che e successo con i piloti in Safety Commission”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti