Tu sei qui

MotoGP, Agostini: “Marquez è stato stupido, ma non merita la squalifica”

Il quindici volte iridato: “Non è vero che Marc punta alla gamba dei piloti come dice Rossi. Quello che è successo tra di loro, accade a tutti”

MotoGP: Agostini: “Marquez è stato stupido, ma non merita la squalifica”

Share


Il Gran Premio di Argentina si porta dietro uno strascico di polemiche che difficilmente si placheranno. Oggetto della discussione il contatto tra Rossi e Marquez, che ha infiammato il post gara. Sulla questione si è espresso anche Giacomo Agostini, intervenuto telefonicamente a Virgin Radio.

Il campionissimo non ha utilizzato troppi giri di parole: “Marquez è stato stupido, lo dico da amico  - ha detto Ago - li stava mangiando tutti, poteva anche aspettare la curva successiva che forse si preparava meglio al sorpasso, mentre lui pensava di starci dentro ma non ce l'ha fatta. Non è giusto, non lo voglio difendere – ha aggiunto - ma bisogna vedere anche la situazione: la tensione che c’è, non sei lucido come seduto su una scrivania”.

L’attenzione del quindici volte iridato si sposta poi sul post gara ad alto contenuto di tensione: “Non ci voleva questo sorpasso un po’ azzardato di Marquez che ha sbagliato ed è andato a chiedere scusa, anche se poi le scuse non sono state accettate – ha ricordato -  se Marquez avesse aspettato 20 minuti, mezzora, forse le acque si sarebbero calmate”.

Agostini cerca poi di gettare acqua sul fuoco: “Sono cose che succedono, succederanno, sono successe – ha sottolineato - non dobbiamo ingrandire la cosa né fare dei drammi”.

Sempre in giornata, la leggenda delle due ruote è intervenuto anche a Radio24. In questa occasione l’attenzione si è spostata sul fatto che Marquez meriti o meno una squalifica per la propria condotta di gara: “Non deve essere squalificato, è stato già punito ieri in gara –ha sottolineato Agostini -  se squalifichiamo ogni volta, allora non corriamo più.  Questo vale per tutti – ha detto – penso infatti a Iannone che ha buttato a terra Dovizioso due anni fa, allora andava squalificato, ma così non corre più nessuno”.

Riavvolgendo il nastro a ieri, al quindici volte iridato nono sfuggite le parole di Valentino Rossi riguardo il modo di sorpassare del 93: “Non è vero come dice Rossi che Marquez punta alla gamba dei piloti – ha dichiarato Agostini - ora sono tutti un po' nervosi e tutti stanno esagerando. Quello che è successo ieri tra Marquez e Rossi è successo a tutti, è successo a me, è successo a Valentino Rossi, è successo sempre in questa gara anche a Zarco che ha buttato fuori Pedrosa . Il Campionissimo conserva un aneddoto:  “Io ricordo che quando correvo, soprattutto in Inghilterra, dove appena frenavo mi passavano in 4, uno sopra uno sotto, uno a destra, uno a sinistra – ha concluso - è sempre stata una lotta così, naturalmente è sempre giusto avere rispetto, è sempre giusto non buttare la gente a terra”.

Sulla vicenda si è esposto anche Jean Alesi: “Marquez ci ha stufato, lui esagera con tutti – ha dichiarato l’ex pilota –non fa i sorpassi, lui va addosso agli altri. Ha ragione Rossi, non è bello vedere questo”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti