SBK, Morais sostituisce Sofuoglu ad Aragon e Assen

In Spagna ed Olanda sarà il sudafricano a correre con la Ninja ZX-6R del team Puccetti lasciata libera dall'infortunato pluricampione turco

Share


In visita al British Superbike, Manuel Puccetti ha potuto ammirare – nel gelo di Donington – molti piloti interessanti, dal sicuro avvenire: “però, non ancora pronti a salire su una moto due volte campione del Mondo e puntare a vincere le gare – specifica Manuel – sicuramente il campionato britannico offre tanti nomi interessanti, ma la nostra scelta è ricaduta su un corridore più esperto”.

È Sheridan Morais il prescelto dal team emiliano e dalla Casa giapponese.  Il trentatreenne sudafricano ha corso diverse stagioni in Superbike e tre complete in Supersport, centrando tre podi ed una vittoria, arrivata lo scorso anno in Germania. “Shez” è basso, ma ha grinta ed è l’unico pilota mai visto nelle derivate a staccare forte con entrambe le gambe fuori carena:abbiamo scelto lui proprio stamattina, insieme a Kawasaki – continua Puccetti – perché pensiamo che egli possa rappresentare la miglior alternativa a Sofuoglu. Non sarà facile, tuttavia: senza test prestagionali, Sheridan andrà ad affrontare piloti già rodati ed il temibile squadrone Yamaha, ma siamo convinti che potrà ben figurare nei round di Aragon ed Assen. Vedremo poi se Kenan avrà recuperato la piena forma fisica e se potrà correre ad Imola”.

Morais, impegnato anche nel Mondiale Endurance, è carico e convinto: "sono eccitato e gasato - ha affermato il sudafricano - conosco l'ambiente Kawasaki e punterò a salire sul podio, soprattutto su quello più alto del vincitore".

 

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti