Tu sei qui

MotoGP, Zarco: le gomme non mi hanno permesso di lottare

Johann amaraggiato: "Lo pneumatico anteriore ha accusato un problema nei giri finali e ho addirittura rischiato di finire a terra"

MotoGP: Zarco: le gomme non mi hanno permesso di lottare


È partito col coltello tra i denti, proprio come un anno fa. In quell’occasione è però finito a terra dopo pochi giri, questa volta invece Johann Zarco è rimasto incollato alla vetta fino a cinque tornate dal termine. Una volta persa la leadership il francese è stato risucchiato dal gruppo, tanto da doversi accontentare dell’ottavo posto davanti ad Andrea Iannone.

È stato un bel weekend -  ha esordito il francese – nelle qualifiche avevo fiducia con la moto e la pole ha confermato il mio potenziale. Sono infatti riuscito a partire forte in gara e a gestire la corsa rimanendo tranquillo e sereno”.

Il francese ha dimostrato di sapere dettare il ritmo.

Riuscivo ad avere delle buone sensazioni – ha ricordato - ho cercato quindi di gestire il posteriore per poi sfruttare l’accelerazione in uscita dalle curve. A sette giri dalla fine volevo cercare lo strappo, ma ho accusato un problema all’anteriore che mi ha condizionato la gara”.

Johann entra poi nel dettaglio.

Lo pneumatico non lavorava nel modo corretto sulla parte destra – ha svelato – non ero più in grande di combattere, rischiando addirittura di finire a terra. Alla fine un ottavo posto è senza dubbio meglio di doversi ritirare in queste condizioni”.      

Articoli che potrebbero interessarti