Tu sei qui

E' nell'elettrico il futuro di Cagiva?

L'elefantino potrebbe tornare presto sul "serbatoio" di una moto come marchio elettrico del Gruppo MV

News Prodotto: E' nell'elettrico il futuro di Cagiva?

Share


Alzi la mano chi non sarebbe felice di un ritorno della Cagiva. L'azienda di Schiranna è stata, per almeno un paio di generazioni di motociclisti, un riferimento per quel che riguarda le corse (Dakar, Motomondiale 500) e la produzione di serie, soprattutto sul fronte delle 125. Serie fortunate come Aletta oro, Freccia o Mito, oltre che le mitiche Elefant con motore Ducati, hanno fatto sognare nel decennio a cavallo tra gli anni '80 ed i primi anni '90. A quanto sembra il marchio sarebbe sul punto di essere rilanciato, ma - forse con sorpresa per i tanti estimatori - come brand elettrico.

E' questo che, con pochi dubbi, si apprende dalle dichiarazioni rilasciate da Giovanni Castiglioni, Presidente del Gruppo MV ai colleghi di Asphaltandrubber: "Credo nel motore elettrico e nel suo grande potenziale per il futuro. Per questo stiamo studiando un progetto a nome Cagiva".

Ma non vi aspettate una sportiva a statore e magneti. Nei piani del Gruppo varesino, ora che la situazione dal punto di vista finanziario pare veleggiare verso mari più tranquilli, sembra ci sia una novità che interessa il settore dell'off-road. Sulla falsariga di quanto già visto con KTM e la loro Free-Ride. A fare da cornice alle nuove realizzazioni potrebbe essere riproposto il nome Elefant, anche se da questo punto di vista siamo un po' scettici considerando un nome fortemente legato a mezzi enduro/stradali, e decisamente più abbondanti nelle forme rispetto a quello che potrebbe essere un'esile moto da off-road elettrica. Staremo quindi a vedere.

"Se si vuole andare a 300 km/h, uno acquista una moto con motore a combustione - aggiunge Castiglioni - e penso che ci possa essere un sacco di potenziale riguardo il mercato per il motore elettrico, tanto che stiamo investendo in veicoli divertenti e leggeri". E' un progetto che interessa un arco di tempo di 5 anni, ma già dal prossimo anno potremmo iniziare a vedere la prima moto Cagiva sotto nuove vesti.

I tempi della Mito, insomma, sembrano ormai definitivamente tramontati. Il futuro a quanto pare riserverà grosse sorprese al marchio Cagiva. E chissà che non possano essere migliori rispetto a quanto già visto in passato.

Fonte| Asphaltandrubber

Share

Articoli che potrebbero interessarti