Tu sei qui

Moto2, Il meteo rovina i test di Jerez, Lowes il migliore della tre giorni

La pioggia condiziona il turno conclusivo del giovedì, dove il più veloce risulta Quartararo, Fenati imprendibile tra i rookie

Moto2: Il meteo rovina i test di Jerez, Lowes il migliore della tre giorni


Prima il sole, poi la pioggia, poi di nuovo il sole e ancora la pioggia. Un’ultima giornata amara quella di Jerez per i piloti di Moto2, impegnati nei test conclusivi prima del via della stagione. Il meteo ha infatti mandato in fumo i piani del giovedì, tanto da costringere le squadre a lavorare in condizioni da bagnato, concentrandosi in particolare sui long run con l’acqua.

In quei pochi minuti in cui il tracciato si è asciugato, Fabio Quartaro è riuscito a siglare il riferimento di giornata, grazie al crono di 1’45”174. Una prestazione che risulta circa quattro secondi più lenta nel confronto con quella realizzata ieri da Sam Lowes. Rimanendo alla giornata attuale, alle sue spalle la KTM di Dominique Aegerter poi il brasiliano del team Forward, ovvero Eric Granado, entrambi attardati di oltre due secondi.

Tra gli italiani presenti nelle prime posizioni troviamo Federico Fuligni e Simone Corsi, rispettivamente quinto e sesto, poi Romano Fenati con l’ottavo crono. L’ascolano comanda il quintetto tricolore formato da Marini, Manzi, Baldassari e Bagnaia. In tutto sono 21 i piloti che hanno girato su un totale di trenta presenti, ricordando che in Spagna mancava Mir, a causa dell’infortunio al braccio destro subito con la moto da cross.

Se proprio dobbiamo tracciare un bilancio della tre giorni, in cui il meteo ha recitato una parte da protagonista, bisogna fare affidamento sulla classifica del mercoledì, dove Sam Lowes si è rivelato il migliore del gruppo. Il pilota britannico, in sella alla KTM, ha preceduto Lecuona e Binder, quest’ultimo con lo stesso tempo al millesimo di Bagnaia. Interessante lo spunto di Romano Fenati, che lascia Jerez col settimo tempo a solo mezzo secondo di distacco dalla vetta, rivelandosi il migliore tra i rookie. Segnali di competitività sono giunti anche da Mattia Pasini e Luca Marini, senza scordarci di Lorenzo Baldassarri, che ha chiuso a ridosso della top ten.  

Adesso il materiale verrà spedito a Losail, tra dieci giorni il primo verdetto della stagione.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti