Tu sei qui

Addio a Rino Caracchi, papà di tante Ducati da corsa

E' scomparso oggi a Bologna uno dei fondatori della NCR, a lungo 'braccio armato' della casa di Borgo Panigale

News: Addio a Rino Caracchi, papà di tante Ducati da corsa

Share


Oggi si è spento serenamente Rino Caracchi (a des. nella foto al fianco di Giorgio Nepoti) , papà dell’ex pilota e campione europeo della 125, Stefano. Ma soprattutto artefice, assieme a Giorgio Nipoti e Franco Farné, della mitica scuderia NCR di Via Signorini, a Bologna. Poche centinaia di metri dalla sede della Ducati di Borgo Panigale.

A lungo la NCR è stata il braccio armato della Ducati, prima ancora che l’HRC diventasse quello della Honda.
Per la NCR hanno corso, e vinto, dei miti, un nome per tutti: Mike Hailwood che con una Ducati preparata alla NCR torno alle corse nel 1978 al mitico Tourist Trophy.

Il marchio con il lupo con il casco, le gambe due mulinelli nel simulare il gesto della corsa, incuteva timore e rispetto negli avversari, che ben conoscevano la passione di chi, in quell’officina, faceva nottata per preparare i Desmo.
Qui trovate la storia della famosa Scuderia.

E ci permettiamo di ricordare Rino con le parole, affettuose ed appassionate con cui Stefano lo ha ricordato oggi su Facebook.

Rino ha chiuso gli occhi e si è addormentato.

La Scuderia NCR di via Signorini non esiste più ma le imprese di mio padre, di Giorgio Nepoti e Franco Farnè rimarranno per sempre.
Una storia fantastica, scritta da un gruppo di amici appassionati di moto e di gare.

Per me eri un fenomeno, un artista testardo e orgoglioso, un mito.

Prima o poi troverò il coraggio di aprire la porta, di entrare nella tua officina, rivedere le tue splendide moto, i tuoi attrezzi, le foto..

Ciao Papà

Alla famiglia Caracchi le condoglianze e l'abbraccio di GPOne.com.

I funerali si terranno sabato 3 marzo al cimitero della Certosa di Bologna, ore 15.

Articoli che potrebbero interessarti