Tu sei qui

Moto3, Martin: io favorito? tutti corriamo per vincere il titolo

Lo spagnolo rivela: "Dopo l'infortunio ho deciso di restare in Moto3, dove credo terminerò quest'anno il mio percorso. Voglio vincere più gare possibili"

Moto3: Martin: io favorito? tutti corriamo per vincere il titolo

Volete capire se e quanto una vittoria più cambiare la mente di un pilota? Bene, Jorge Martin è colui che dovere tenere d’occhio nella stagione ormai alle porte. Già perché il re delle pole della passata stagione, ben nove, ha conquistato il suo primo successo proprio all’ultima chance disponibile in quel di Valencia, concludendo al meglio una stagione che, senza il grave incidente del Sachsenring, sarebbe forse potuta terminare diversamente. “Penso che siamo una squadra molto forte – attacca il numero 88 – dato che anche Fabio ha lavorato molto bene nei test ed è veloce”.

L’anno scorso hai impressionato tutti con la tua velocità sul giro secco

“Spero di farlo anche quest’anno. Già nei test sono partito con la gomma da gara ed al primo giro ho fatto segnare ottimi tempi, quindi penso che con quella da qualifica posso migliorare di quei tre o quattro decimi che mi aspettano per il Qatar (ride)”.

In gara invece a volte non hai raccolto quanto meritavi…

“Voglio migliorare sul finale della corsa ed in generale sulla strategia di gara, dato che spesso ero veloce ma non riuscivo a raggiungere certi risultati. Sulla moto devo concentrarmi nella staccata, che nella Moto3 è davvero fondamentale, e penso che giù siamo migliorati rispetto all’anno scorso”.

Molti però designano te come il favorito…

“Questo non mi importa. L’obiettivo è vincere più gare possibili, cercando di riprendere dai risultati delle ultime tre gare dell’anno scorso, poi forse potremo pensare al titolo; a metà stagione potremo trarre le prime conclusioni, anche se è ovvio che siamo tutti in pista per vincere il titolo”.

Nei test sei stato molto veloce

“Abbiamo lavorato cercando di avere una buona base per tutti i circuiti, migliorando quella dell’anno scorso che già era positiva, e direi che ci siamo riusciti. Ci siamo concentrati sulla gara ma nonostante questo ho fatto dei buoni tempi; credo che già dal prossimo test faremo sia una simulazione di gara sia una di qualifica. In generale mi sento pronto e molto carico per migliorare il risultato dell’anno scorso”.

Una stagione come la scorsa ti potrebbe aprire anche la porta della Moto2…

“Un po’ ci penso perché credo che il mio percorso in Moto3 terminerà questa stagione. L’anno scorso non sapevo se avrei o no fatto il salto quest’anno, ma dopo l’infortunio ho deciso di restare in Moto3 per fare davvero del mio meglio”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti