Tu sei qui

Moto2, Kalex in pista con Triumph a Valencia

Lo svizzero Jesko Raffin collauderà il telaio tedesco equipaggiato con il tre cilindri inglese, fornitore unico dal 2019

Moto2: Kalex in pista con Triumph a Valencia

Il futuro della Moto2 è sempre più vicino ed ha un cilindro in meno con qualche centimetro cubo in più.

Nel 2019 la Middle Class vedrà in pista i propulsori inglesi Triumph da 765cc, al posto del “classico” giapponese 4 in linea Honda, derivato dalla CBR600. Proprio quest’oggi sulla pista di Valencia è lo svizzero Jesko Raffin a collaudare il nuovo motore, che sarà alloggiato in un telaio Kalex, il più vincente della Moto2.

Come racconta Speedweek.com l’azienda di telai tedesca vuole farsi trovare pronta alla nuova sfida, portando avanti un programma di sviluppo piuttosto fitto: “abbiamo a disposizione dieci giorni di test – spiega il direttore tecnico Baumgartel – ed abbiamo scelto Raffin, che è un noto collaudatore. A Valencia verificheremo esclusivamente le reazioni del telaio con il nuovo motore, perché le altre parti, come la centralina e la frizione, saranno standard. Più avanti faremo provare la moto anche ai piloti impegnati nei Gran Premi”.

Raffin, infatti, in questo 2018 non correrà nel Mondiale. Per lui è prevista la partecipazione al CEV spagnolo con il team Swiss Innovative. Il ruolo di collaudatore per conto di Kalex, potrebbe rilanciarlo proprio nel 2019, con un vantaggio in più: Jesko, quantomeno, conoscerà il carattere e le reazioni del tre cilindri inglese, la vera novità della Moto2 iridata.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti