Tu sei qui

SBK, FP3: Rea il più veloce, 6° Melandri

Il campione del mondo regola Fores e Camier. 4° Sykes, 7° Davies, 12° Savadori che resta però il migliore di giornata. In Superpole 1 Baz e Torres

SBK: FP3: Rea il più veloce, 6° Melandri

La novità della stagione ha fatto il suo debutto in terra australiana. Stiamo parlando della terza sessione di prove libere di giornata, l’ultima valevole per entrare in Superpole 2, che nella fattispecie non ha comunque mischiato particolarmente le carte, dato che solo un pilota è riuscito ad approfittarne per entrare nei migliori dieci, ed il miglior crono del venerdì è rimasto quello delle FP2 di Lorenzo Savadori.

Entrando nello specifico della sessione, il più veloce è stato il campione del mondo Jonathan Rea, maratoneta del turno con venti passaggi ed unico a scendere sotto il muro dell’1’31 con il suo 1’30”972; quello del nordirlandese è il miglioramento più importante in termini cronometrici, che lo fa salire al quinto posto della classifica combinata.

Alle sue spalle in queste FP3 Xavi Fores (+0.253) e la sua Ducati, seguito dalla Honda di Leon Camier, che conferma di sentirsi a suo agio in sella alla Honda. Quarta piazza per Tom Sykes, comunque a pochi millesimi dalla seconda posizione, mentre il distacco dalla vetta raggiunge quasi il mezzo secondo arrivando alla quina piazza di Michael Van Der Mark; restando in casa Yamaha, Alex Lowes è riuscito per un soffio a centrare l’ingresso diretto in Superpole 2 dopo il grande botto delle FP2, grazie all’ottavo tempo di sessione (+0.544) che equivale al decimo nella combinata.

Tornando ai risultati, in sesta e settima posizione ecco la coppia Ducati Aruba con Melandri davanti a Davies, entrambi con un distacco di poco superiore al mezzo secondo, seguiti dal già citato Lowes, da un Laverty meno in spolvero rispetto alla FP2 e da Jordi Torres. Lo spagnolo è uno dei nomi più altisonanti costretti alla Superpole 1 a causa del 13° tempo nella combinata, al pari di Loris Baz (21° in questo turno) che paga la caduta nelle FP2.

Molto più attardato rispetto alla sessione precedente Lorenzo Savadori, 12° ad un secondo ma comunque come detto il più veloce di giornata, che precede le due Kawasaki di Raztlioglu e Mercado, entrambi costretti a passare dalla Superpole 1.  

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy