Tu sei qui

MotoGP, Aprilia in galleria del vento: in Qatar la nuova carena

Il responsabile del racing Albesiano: "sarà la prima versione del pacchetto aerodinamico, un'evoluzione è prevista durante la stagione".

MotoGP: Aprilia in galleria del vento: in Qatar la nuova carena

In MotoGP, lo studio sull’aerodinamica delle moto è imprescindibile. Dopo il divieto delle ali, tutte le Case si sono mosse su soluzioni alternative per recuperare i vantaggi perduti. Nei test invernali, a Sepang e a Buriram, si sono viste novità in questo senso da parte di tutti i costruttori.

Per il momento, l’unica a non rivelare ancora la nuova carena è stata Aprilia, alle prese con una rivoluzione sulla RS-GP. Abbiamo specificato ‘per il momento’ perché gli uomini di Noale sono al lavoro sull’aerodinamica della propria MotoGP. Aleix Espargaro' e Scott Redding sono infatti stati impegnati in delle prove aerodinamiche di ritorno dai test in Thailandia. Il lavoro di Aprilia si è svolto in una giornata di prove nella galleria del vento dell'Università di Perugia e i risultati dei rilevamenti stanno fornendo le basi per l'evoluzione della RS-GP 2018.

"La ricerca aerodinamica è ormai parte integrante nello sviluppo di una MotoGP moderna. Non solo per quanto riguarda le appendici, che ne sono l'espressione più visibile, ma perchè in un panorama estremamente livellato ogni dettaglio diventa influente - spiega Romano Albesiano, boss di Aprilia Racing - Aleix e Scott hanno caratteristiche fisiche estremamente diverse, che richiedono quindi affinamenti aerodinamici diversificati per ottimizzare l'efficienza. Le prove in galleria sono solo una parte dello studio aerodinamico, che prevede anche simulazioni al computer e verifiche direttamente in pista. In Qatar porteremo una prima versione del pacchetto aerodinamico per la RS-GP 2018, mentre una seconda evoluzione sarà prevista a stagione in corso".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti