Tu sei qui

Magni Filo Rosso Black Edition: l'arte di unire presente e passato

Il propulsore è il moderno 3 cilindri della MV Agusta Brutale. Il resto... è poesia!

News Prodotto: Magni Filo Rosso Black Edition: l'arte di unire presente e passato

Quando gli appassionati sentono la parola Magni... iniziano a sognare. L'Azienda di Samarate, bisogna dirlo, realizza delle vere e proprie opere d'arte, ed infatti i collezionisti se le mettono in garage (o in salotto...) per poter sognare ad occhi aperti. Quando si pensa a Magni, i pensieri, ed il cuore, pensano immediatamente ad una moto di colore rosso fiammante, alle corse, alle gare, al... sangue. Questa volta però, gli artigiani della provincia di Varese hanno pensato ad un altro colore, il nero!

C'E' DEL... BRUTALE - Il suo nome è “Filo Rosso Black Edition” e rappresenta il modello con la quale la Magni desidera ancora una volta confermare il legame con i "vicini di casa", MV Agusta. Ideata e realizzata seguendo l’esperienza maturata da Arturo al Reparto Corse, l’estetica non può che richiamare le due ruote che hanno vinto tanti titoli mondiali. Stessa cosa per la ciclistica, che ricorda i modelli che hanno fatto la storia. Chiaramente le geometrie del mezzo, così come la componentistica, sono state progettate da Magni. Attenzione però, perchè "dentro", il cuore è quello della MV Agusta 3 cilindri da 800cc, il propulsore montato di serie sul modello Brutale che tanto piace agli italiani... e non solo.

In quanto artigiani, è nostro dovere e desiderio ricordare che Magni costruisce delle vere e proprie “Special”, personalizzabili su richiesta dal cliente finale, sia per la componentistica che per alcuni dettagli tecnici. “FiloRosso Black edition” si butta alle spalle il classico accoppiamento rosso/grigio e si presenta in una versione nero lucido/nero opaco, su cui risalta la colorazione rossa del telaio.

CICLISTICA - Il telaio è un tubolare a doppia culla aperta con il materiale dei tubi in acciaio 25CrMo4 e saldature al TIG. L'angolo dello sterzo è di 25° ed il reparto sospensioni vede all'anteriore una forcella oleodinamica convenzionale da 43 mm dotata di regolazioni esterne separate del freno in estensione, compressione e precarico molla. Una vera goduria per gli occhi, le piastre di sterzo, in lega di alluminio ricavate dal pieno con lavorazioni a CNC. L'interasse è dunque di 195 mm. Al posteriore troviamo un forcellone oscillante bibraccio in lamiera scatolata di acciaio 25CrMo4 e saldature al TIG. Per le sospensioni, abbiamo una coppia di ammortizzatori oleodinamici con regolazioni esterne separate del freno in estensione, compressione e precarico molla.

L'interasse è di 1370 mm per una lunghezza totale della moto di 2010 mm ed una altezza della sella da terra di 770 mm. Il peso a secco? Appena 160 Kg! Quest'ultimo è suddiviso tra 78 Kg all'asse anteriore e 82 al posteiore. L'avancorsa è di 85 mm. A "frenare" la Magni Filo Rosso Black Edition, troviamo all'anteriore un doppio disco da 320 "morso" da un pinza Brembo a 4 pistoni. Al posteriore abbiamo invece un disco da 230 mm abbinato ad una pinza Brembo a 2 pistoncini. I cerchi sono in lega di magnesio e montano davanti dei pneumatici Metzeler Roadtec Z8 110/80 ZR18 e al posteriore dei Metzeler Roadtec Z8 160/60 ZR18. Poche chiacchiere, "sfogliate" le immagini e preparate il fazzoletto per la bava!

Articoli che potrebbero interessarti