Tu sei qui

MotoGP, Gare più corte a partire dal 2018

 Ridotti i giri di sette Gran Premi nella prossima stagione, in caso di red flag gara conclusa qualora venga raggiunto il 75% della distanza

MotoGP: Gare più corte a partire dal 2018

La Mondiale partirà tra poco più di un mese e non mancheranno le novità in vista della prossima stagione. Non è infatti passata inosservata la modifica riguardante il numero dei giri di alcuni round in calendario, che prevede un periodo di transizione un anno per poi diventare definitivo a partire dal 2019.

A seguito delle ultime novità tecniche nelle regolazioni e nelle limitazioni dei motori, è stato deciso di accorciare la distanza di gara di sette Gran Premi nella MotoGP. Le gare in questione sono Austin, Le Mans, Barcellona, Brno e Misano, che verranno ridotte di un giro. Uno in più per quanto riguarda Jerez, addirittura tre Valencia.

Anche le altri classe vedranno delle modifiche. È il caso di Stati Uniti, Spagna, Catalogna, Brno, Aragon, Malesia e Valencia: accorciate di un giro mentre a Le Mans la riduzione sarà di due tornate per quanto riguarda la Moto3. Spostandoci invece nella categoria intermedia un giro in meno in occasione delle tappe in Texas, Francia, Montmeló, Germania, Repubblica Ceca, San Marino, Motegi e Sepang, mente a Jerez e Valencia la corsa vedrà una riduzione di due tornate.

C’è poi un’ultima novità, inerente il regolamento della massima cilindrata in caso di bandiera rossa. La corsa verrà infatti dichiarata conclusa se la sospensione arriva al 75% o più della distanza totale della corsa. Per le altre classi resta il limite dei due terzi.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti