Tu sei qui

MotoGP, Aleix Espargarò: Buriram? Una pista strana

I numerosi rettilinei del tracciato thailandese non convinco lo spagnolo, ma lui resta fiducioso: "Mi aspetto un test positivo per la RS-GP"

MotoGP: Aleix Espargarò: Buriram? Una pista strana

La MotoGP è pronta a tornare ad accendere i motori. Nel fine settimana la classe regina sarà infatti in azione a Buriram, pista che debutta quest’anno nel calendario del Motomondiale. La tre giorni di test thailandese sarà l’occasione per prendere confidenza col tracciato e allo stesso tempo proseguire il lavoro intrapreso a fine gennaio in Malesia.

Non manca quindi l’attesa in casa Aprilia, dal momento che al Chang la RS-GP potrebbe sfoggiare un nuovo motore e un forcellone in carbonio. Oltre queste due novità si parla anche di una carena di ultima evoluzione. Venerdì mattina ne sapremo di più. Intanto Aleix Espargarò scalpita per l’appuntamento, anche se dal suo volto trapela qualche interrogativo riguardo il tracciato: “La pista mi è sembrata un po' strana con tanti rettilinei – ha esordito il numero 41 - ma confido in un buon test. Per noi sarà fondamentale mettere alla prova la nuova RS-GP su un circuito diverso – ha aggiunto - per avere il maggior numero di informazioni e continuare a crescere in vista dell'inizio di stagione”.

Dall’altra parte del box Scott Redding punta a compiere un netto passo avanti rispetto all’ultima uscita: “Sarà sicuramente un test interessante, su una pista nuova per tutti – ha commentato il britannico - gli obiettivi saranno due: trovare la giusta fiducia in vista della gara e continuare lo sviluppo della nuova moto”. Scott ha quindi le idee ben chiare: “Ci sono cose che vogliamo verificare dopo Sepang e altri aspetti su cui sperimenteremo – ha aggiunto -  mi piace affrontare un nuovo circuito, è emozionante. Alla fine dei tre giorni avremo una idea più chiara sul nostro livello".

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti