Tu sei qui

SBK, Barni: svelata la Ducati V4 per il National

Il team di Marco Barnabò ha presentato moto e piloti che saranno impegnati nel Mondiale e nel CIV, la new entry è Matteo Ferrari

SBK: Barni: svelata la Ducati V4 per il National


Sarà un 2018 no-stop per il team Barni, che da settimana prossima scenderà in pista a Phillip Island per affrontare il primo round del Mondiale Superbike. La squadra di Marco Barnabò sarà in azione con la Panigale, in quello che è l’ultimo anno del bicilindrico per la Rossa nelle derivate. Nel fine settimana è stato presentato il team, così come le livree delle rispettive moto: “Quest’anno la squadra sarà impegnato nello sviluppo della Panigale R per  confermarsi ad alti livelli nel Mondiale Superbike e sviluppare la Panigale V4 per il 2019 – ha detto Barnabò -  con Forès e Pirro oramai ci conosciamo bene e mi fa grande piacere lavorare ancora con loro”

Nel giorno della presentazione non poteva mancare poi Ernesto Marinelli, nuovo direttore tecnico di prodotto di Termignoni, che ha svelato, insieme a Barnabò, il nuovo scarico Termignoni "4 uscite" (ne parliamo QUI). Gran parte dell’attesa era rivolta alla V4, che sarà affidata a Ivan Goi e Luca Conforti. Una livrea total black per l’ultima nata in casa emiliana: “Ci sono molte analogie con la mia prima esperienza con questa squadra – ha detto Goi - nel 2012 abbiamo iniziato insieme a conoscere la Panigale R, ora affrontiamo insieme la nuova era del 4 cilindri. Per questo sono veramente molto motivato e deciso a presentarmi al meglio al via della stagione”. Non mancano gli stimoli nemmeno da parte del compagno: “Anche se gli anni avanzano la voglia di andare in moto resta e poter guidare un mezzo così all'avanguardia sarà stimolante – ha sottolineato Conforti - l'obiettivo è quello di portare subito la V4 in alto in classifica e dare una mano al team nello sviluppo, magari già con un occhio al 2019 in cui ci sarà la possibilità di correre nel CIV Superbike”.

Nel campionato nazionale vedremo nuovamente in azione Michele Pirro, anche se il pugliese parteciperà soltanto ad alcune tappe, mentre è stato confermato Samuele Cavalieri, reduce dal nono posto conseguito nel 2017. La new entry è invece Matteo Ferrari:Arrivare in un gruppo che ha sempre ottenuto grandi risultati è una bella responsabilità, ma anche un grosso stimolo – ha detto il pilota - mi sono allenato duramente in inverno, non vedo l'ora di fare i test con il team e poi la speranza è quella di fare bene e cercare di stare davanti”.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti