Tu sei qui

Termignoni "4 uscite": nuove bocche da fuoco per la Panigale V4

Dedicato ai clienti pistaioli, sarà disponibile da aprile. Marinelli:"Vogliamo offrire qualcosa di diverso, come tradizione Termignoni"

News Prodotto: Termignoni "4 uscite": nuove bocche da fuoco per la Panigale V4


Presentata alla stampa da poche settimane (QUI il nostro test a Valencia), la Ducati Panigale V4 1100 è già entrata nella mente e nel cuore di tanti smanettoni. Moto dalla elevate prestazioni, la 4 cilindri bolognese promette scintille per quest'anno, sia in pista che su strada. Una moto che, per le grandi performance del suo Desmosedici Stradale, è soprattutto nell'utilizzo in pista che punta a regalare le maggiori soddisfazioni. Proprio per venire incontro a queste esigenze Termignoni sta per lanciare il nuovo impianto di scarico chiamato "4 uscite".

Visto in anteprima nel corso della presentazione della 1100 che debutterà quest'anno in pista con il Team Barni nel National Trophy, l'inedito impianto si caratterizza per la notevole differenza con il prodotto montato di serie. Quello che è subito balzato agli occhi è l'andamento differenziato tra le due bancate del Desmosedici Stradale, con i collettori che escono dai cilindri posteriori ad andamento pressoché rettilineo fino al silenziatore posto sotto al codone. 

Il perchè di questa scelta ce lo spiega Ernesto Marinelli, Direttore tecnico e di prodotto in Termignoni: "L'obiettivo principale è quello di voler offrire ai clienti una opzione diversa nel design, fuori dagli schemi, come da tradizione Termignoni. Ci siamo ispirati alle Ducati del passato (con gli impianti che sbucavano da sotto al codino, nda). C'è però da aggiungere che nella versione definitiva cambierà forse qualcosa nei dettagli per riuscire ad integrare meglio le parti nella zona posteriore della moto. Ma il modello sarà al 90% questo."

Come è stato realizzato?

"Abbiamo 4 uscite, con i collettori che separatamente sbucano nei silenziatori. Questo per avere, a parità di materiale fonoassorbente, un migliore abbattimento del rumore, grazie a superfici più esposte. Inoltre questo tipo di configurazione consente un migliore andamento a livello di fluidodinamica interna a vantaggio delle prestazioni."

Quindi cosa cambia?

"Rispetto allo scarico di serie abbiamo 13 CV in più , con un aumento di coppia su tutta la curva."

Quando  arriverà sul mercato?

"Nel mese di aprile con due versioni. Oltre al design visto sulle moto di Barni, anche una versione dello scarico che ricalca il disegno di quello originale, con le 4 uscite cioè in basso. Sarà disponibile in acciaio e titanio, e full titanio. Entrambe le versioni comunque saranno destinate ad una clientela che ne fa un utilizzo in pista e non omologate dunque per circolare su strada".

Vedremo qualche impianto di questo tipo anche in SBK il prossimo anno?

"E' ancora presto per parlarne. Questo è un prodotto dedicato agli utenti sportivi, per la SBK valuteremo più avanti cosa realizzare. Ci sono dei vincoli legati al design e quindi ci sarà un'altra evoluzione. In questo caso puntavamo ad uno stile che si differenziasse."

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti