Moto2, Pioggia e freddo rovinano i test di Valencia

Serrande abbassate nei box e mattinata da dimenticare per i piloti della minima cilindrata e della categoria intermedia

Share


Un inizio da dimenticare per i piloti di Moto2 e Moto3, impegnati da oggi a giovedì nella tre giorni di test sul tracciato Ricardo Tormo di Valencia. La pioggia e il freddo, col termometro che si aggira attorno ai 10 gradi, hanno pensato bene di giocare un brutto scherzo ai team, costretti a rimanere fermi per tutta la mattinata all’interno dei rispettivi box.

Il programma prevede tre sessioni giornaliere alternate per categoria della durata di un’ora e dieci minuti. Alle 9:30 sarebbe toccato alla Moto2 inaugurare il martedì, invece il meteo ha guastato i piani, rimandando l’inizio dei test. Ricordiamo che all’appuntamento spagnolo prendono parte 26 piloti della classe intermedia e 24 della minima cilindrata.

Non mancano poi le assenze, su tutte quelle dello Sky Racing Team VR46 e di Marc VDS. Che peccato non poter vedere nella Moto2 un nuovo confronto tra Francesco Bagnaia e Alex Marquez, così come il campione in carica della Moto3, Joan Mir. L’attenzione sarà quindi rivolta a Miguel Oliveira, rivelazione della seconda parte di Campionato nel 2017, così come Brad Binder. Non scordiamoci poi di Sam Lowes ed Hector Barbera, reduci dall’esperienza in MotoGP. E che dire poi dei rookie, è il caso di Romano Fenati, Federico Fuligni e Jules Danilo.

Per quanto riguarda la Moto3, riflettori puntati sulla sfida tra Enea Bastianini e Jorge Martin, con Fabio Di Giannantonio mina vagante. Ricordiamo che nella minima cilindrata non sarà presente Aron Canet, terzo nella classifica iridata 2017, mentre debutta con la KTM di RBA BOE Racing il giapponese Kazuki Masaki, chiamato a sostituire Juanfran Guevara.

TEST VALENCIA - PROGRAMMA DELLA TRE GIORNI

Share

Articoli che potrebbero interessarti