Tu sei qui

MotoGP, Zarco: "Che costanza la Yamaha 2017"

Johann: "La M1 non soffre il consumo degli pneumatici. L'ottavo tempo? Non mi interessava il cronometro, ho preferito capire le gomme"

MotoGP: Zarco: "Che costanza la Yamaha 2017"

Ci sono due Yamaha nelle prime dieci posizioni di questa domenica a Sepang. Una è quella di Valentino Rossi, l’altra di Johann Zarco. Il francese ha archiviato la domenica con l’ottavo crono alle spalle di Marc Marquez, accusando quasi un secondo dalla vetta al termine dei 62 giri realizzati. All’interno del box Tech3 erano presenti due M1 versione 2017, ma lui ha preferito non entrare nel merito delle differenze presentate dalle moto. Meglio concentrarsi sugli aspetti positivi di questa sessione inaugurale.

“È stata una grande giornata – ha esordito Johann - fin da subito ho avvertito fiducia con la moto, trovandomi bene in condizioni da bagnato. Mi sento molto tranquillo e sereno, c’è un continuo confronto con la squadra riguardo come muoverci sulla M1”.

C’è un aspetto che ha lasciato grande entusiasmo sul volto di Zarco.

“Questa Yamaha è molto costante – ha analizzato il francese - inoltre lo pneumatico non soffre il  consumo. Ricordo che in occasione del GP dello scorso ottobre faticai molto con le gomme sul bagnato, adesso invece riesco ad avere grande fiducia e a spingere sull’acceleratore”.

I test sono solo all’inizio e domani si tornerà in pista per la seconda giornata.

“Oggi mi è dispiaciuto non essere sceso sotto il muro dei due minuti – ha ammesso -  purtroppo è mancato un pizzico di velocità, anche se la ricerca del tempo non rappresentava la priorità. Volevo solo capire la gomme, lavorando con quelle usate. Se lunedì dovessi realizzare un 1’59” significa che sarò molto forte”.

È trascorso un anno dal primo test con la M1 a Sepang e Zarco non dimentica.

“Da quella prima volta in Malesia sono cambiate molte cose – ha ricordato – in quell’occasione faticai più del dovuto, dovendo addirittura fare i conti con dei dolori al petto. Ovviamente adesso riesco a godermi la moto ed è tutto più semplice”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti