Tu sei qui

SBK, Lorenzo Zanetti porta in pista a Jerez la Panigale V4

Alle 16:30 Rea sempre al comando seguito da Sykes e Melandri, poi Lowes e van der Mark, in ritardo di un secondo Davies, Baz e Camier

SBK: Lorenzo Zanetti porta in pista a Jerez la Panigale V4

Manca poco più di un mese al primo round del Mondiale Superbike e allora i piloti ne approfittano per affilare le armi. In pista a Jerez tra oggi e domani ci sono tutti i protagonisti e tra questi non è sfuggita la presenza di Lorenzo Zanetti. Il collaudatore della Casa di Borgo Panigale è sceso in pista stamani in sella alla Ducati Panigale 1000cc V4, che come ben sappiamo debutterà il prossimo anno nel Campionato e nel BSB.

Il pilota bresciano sta quindi prendendo confidenza con la Rossa, come ha dichiarato Serafino Foti ai colleghi di SpeedWeek: “Abbiamo in programma diversi test per sviluppare la V4 con Lorenzo, dato che Pirro è impegnato sulla MotoGP – ha commentato il team manager – per noi si tratta della seconda uscita con questa moto ed è ancora tutta da scoprire. L’obiettivo è quello di compiere il maggior numero di chilometri – ha aggiunto - in  modo da poter definire una base su cui Davies e Melandri potranno lavorare”.

Quando a Jerez le lancette dell’orologio segnano le ore 16:30, si registrano 43 passaggi da parte di Zanetti. Il suo miglior tempo è di 1’42”872 a tre secondi dal leader, Johnny Rea. Il nordirlandese continua a migliorarsi, arrivando a toccare il crono di 1’39”862. Nessuno come lui è riuscito a scendere sotto il muro dell’1’40”, anche se la concorrenza si sta lentamente avvicinando. È il caso di Tom Sykes, che ha atteso il pomeriggio per scendere in pista, accusando poco più di tre decimi dal compagno (+0.316). Subito dietro, con 60 millesimi di gap, la prima delle Ducati, ovvero quella di Marco Melandri. Ancora alla ricerca della giusta strada invece Chaz Davies (+1.011), separato di un secondo dal Cannibale.

Più volte si è detto che i nuovi regolamenti potrebbero favorire la competitività della Yamaha. Al momento i due alfieri non stanno deludendo le attese, dal momento che Lowes e van der Mark braccano da vicino la Panigale di Marco Melandri, racchiusi in poco più di due decimi. Salgono invece i distacchi di Lorenzo Savadori, così come quelli di Loris Baz e Leon Camier, tutti e tre oltre il secondo dalla vetta. Addirittura due quelli incassati da Yonny Hernandez, soltanto quattordicesimo e preceduto di 60 millesimi dalla Ducati di Michael Rinaldi.

Tra le SuperSport in azione a Jerez, Raffaele De Rosa precede Kenan Sofuoglu. Alle 18 la conclusione.     

I TEMPI ALLE 16:30

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy