Tu sei qui

MotoGP, CLAMOROSO: Jonas Folger salterà tutta la stagione 2018

Jonas: "Non mi sento ancora pronto al 100% per guidare una MotoGP", Poncharal: "Una notizia a cui fatico a credere e difficile da digerire" 

MotoGP: CLAMOROSO: Jonas Folger salterà tutta la stagione 2018

Tra meno di dieci giorni inizieranno i test in Malesia e in casa Tech3 c’è già il primo colpo di scena. Jonas Folger non prenderà infatti parte al Mondiale 2018. Come ben sappiamo al tedesco era stata diagnostica la Sindrome di Gilbert, che lo ha costretto a rinunciare a tutte le gare del trittico e l’appuntamento finale di Valencia.  

C’è grande amarezza da parte del pilota per quanto riguarda le sue condizioni psicofisiche: "Sono molto triste nel  comunicarvi che non gareggerò in MotoGP nel 2018 – è quanto si legge dal comunicato della squadra - non sono stato in grado di fare i miglioramenti che speravo e in questa fase non mi sento pronto a  guidare una MotoGP al 100%. Vorrei ringraziare tutte le persone coinvolte, ma soprattutto il team Monster Yamaha Tech3, Yamaha Factory Japan, Monster Energy, HJC, IXON, Forma Boots e Rudy Project. Spero di tornare un giorno e ci tengo a esprimere riconoscenza per il vostro continuo sostegno”.

Per Hervé Poncharal è una batosta non da poco. Circa un mese fa il numero uno del team ci aveva svelato in esclusiva che Jonas sarebbe stato presente ai test malesi, ma soprattutto che la partecipazione all’intero Campionato non sarebbe stata messa in discussione. Adesso invece la situazione è stata stravolta: “Martedì sera ho ricevuto una telefonata da Bob Moore, il manager personale di Folger – ha commentato Poncharal - non potevo credere a quello che Bob mi stesse dicendo, ovvero la rinuncia da parte di Jonas a correre, perché non si sente recuperato al 100% sia mentalmente che fisicamente. È molto difficile credere che non gareggerà con noi – ha aggiunto – in particolare perché è un pilota verso cui avevo molta fiducia e con cui potevamo raggiungere grandi risultati”.

A Poncharal non resta quindi che accettare la scelta del tedesco: “Rispetto completamente la sua decisione, anche se è difficile da digerire – ha detto Hervé -  cercherò comunque di trovare un sostituto, anche se sarà difficile, dato che tutti i piloti veloci sono già sotto contratto. Nelle corse dobbiamo però sempre essere pronti e avere spirito di iniziata, sperando di rendere qualcuno molto felice. Terremo  comunque tutti informati sull'evoluzione della situazione”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti