Tu sei qui

MotoGP, Laureus 2018: c'è anche Valentino Rossi in corsa

Il Dottore tra i canditati per la vittoria nella categoria “Comeback of the Year”, insieme a lui anche Federer e Ruschel della Chapecoense

MotoGP: Laureus 2018: c'è anche Valentino Rossi in corsa

Non è stato un 2017 da ricordare per Valentino Rossi. Oltre alle difficoltà emerse con la Yamaha, il Dottore è stato vittima di una caduta in allenamento il 31 agosto, che gli ha causato la frattura di tibia e perone. Un’inconveniente non da poco per il nove volte iridato, costretto a saltare la tappa di Misano e a dire addio ai sogni di gloria.

Rossi però non ha mai pensato di arrendersi e in occasione del round di Aragon eccolo nuovamente in sella alla sua M1, a distanza di soli 25 giorni dall’incidente con la moto da Enduro. Un recupero straordinario che gli è valso la candidatura al “Laureus World Sports Awards 2018”, ovvero l’Oscar dello sport, tradizionale appuntamento che quest’anno si terrà il 27 febbraio a Montecarlo.

Il nome Valentino figura tra quelli candidati a vincere la statuetta nella categoria “Comeback of the Year” (Ritorno dell’anno). A contendere il riconoscimento al pilota di Tavullia anche Roger Federer e la campionessa dei 100 m a ostacoli Sally Pearson, costretta a saltare le Olimpiadi di Rio per un grave infortunio al braccio, ma tornata sulla scena. Vietato poi scordarsi di Justin Gatlin, campione centometrista, e a Alan Ruschel, calciatore della squadra brasiliana della Chapecoense, tornato incredibilmente in campo dopo il tragico incidente aereo subito dalla sua squadra.

Riavvolgendo il nastro al passato, ricordiamo che nel 2011 Rossi vinse già il premio per il recupero a seguito dell’incidente riportato in occasione delle prove libere al Gran Premio del Mugello.   

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti