Tu sei qui

MotoGP, ULTIM'ORA - Puig nuovo team manager Honda

Alberto sostituità Livio Suppo alla guida della squadra ufficiale HRC e sarà il 'nuovo capo' di Marc Marquez e Dani Pedrosa

MotoGP: ULTIM'ORA - Puig nuovo team manager Honda

Sarà Alberto Puig il nuovo Team Manager del team ufficiale Honda Repsol in MotoGP. Il posto era stato lasciato libero da Livio Suppo (per la precisione ricopriva il ruolo di Team Principal) che aveva deciso dopo l’ultima gara di Valencia di uscire dalla squadra.

HRC ha voluto ancora un volta un europeo alla guida del team e il nome di Puig era stato fin da subito uno dei più caldi, anche perché lo spagnolo ha costruito negli ultimi anni una carriera manageriale, come consulente di HRC nel ruolo di direttore dell’Asia Talent Cup e della British Talent Cup, senza dimenticare i tanti anni passati al fianco di Pedrosa.

Alberto inizierà a tenere il timone del box fin dai prossimi test in Malesia, in programma dal 28 al 30 gennaio, insieme al Technical Manager Takeo Yokoyama sarà responsabile per le corse e sarà un diretto sottoposto del direttore di HRC Tetsuhiro Kuwata.

Sono molto grato a HRC per questo opportunità che mi hanno dato - il commento di Puig - Sono stato legato a Honda per gli ultimi 25 anni della mia carriera, prima come pilota, poi come team manager nelle classi minori e poi come coach per molti giovani piloti asiatici. Avere la possibilità di essere in questa posizione in uno dei team più di successo della MotoGP è un grande onore per me, posso solo concentrarmi per ripagare Honda facendo il mio meglio e provare ad aiutarli a raggiungere i loro obiettivi. Sono sicuro che i nostri piloti saranno pronti e lo stesso tutto noi come squadra saremo pronti per lottare ancora per il titolo, con umiltà ma anche con grande determinazione”.

Tetsuhiro Kuwata ha aggiunto: “siamo contenti che Alberto ricopra questo nuovo ruolo come team manager. È stato parte della famiglia HRC per molti anni, prima come pilota e poi come consulente, negli ultimi tempi gestendo l’Asia Talent Cup, dove ha aiutato i nostri piloti più promettenti a crescere in questo sport. Crediamo che le sue qualità e la grande esperienza ai più alti livelli del motociclismo internazionale, insieme con il lungo rapporto che lo lega ad HRC, ci permetteranno di lottare ancora al top in MotoGP. Diamo ad Alberto un caldo ‘benvenuto a bordo’ e un in bocca al lupo per il suo lavoro”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti