Tu sei qui

MotoGP, Airbag obbligatorio per i piloti dal 2018

A partire da questa stagione tutti i partecipanti alle varie categorie del mondiale dovranno indossare il dispositivo di sicurezza

MotoGP: Airbag obbligatorio per i piloti dal 2018

Novità sul fronte della sicurezza per la nuova stagione di gare per i piloti del mondiale. A partire dal quest'anno infatti, sarà obbligatorio per tutte le classi del Campionato Mondiale (MotoGP, Moto2 e Moto3) che le tute da gara siano equipaggiate con i sistemi airbag. Questi dovranno essere indossati in ogni sessione in pista e da ogni pilota permanente e dovranno essere funzionali. I piloti che correranno in qualità di wildcard saranno le uniche eccezioni ammesse, ma solo per le prime due gare. La regola impone che dalla terza gara in poi anche per loro scatterà l'obbligo di utilizzo del sistema aribag con le stesse specifiche di quelli utilizzati dai piloti permanenti. 

SPECIFICHE - La nuova norma impone che gli airbag dovranno coprire e proteggere almeno la zona di spalle e la clavicola, la protezione posteriore completa o centrale sarà invece facoltativa. Tuttavia, se un produttore sceglie di avere anche una protezione posteriore, questa dovrà coprire l'intera colonna vertebrale. Sono consentite, inoltre, piccole variazioni in base alle specifiche di ogni sistema, così come variazioni per adattarsi alla diversa morfologia di ciascun pilota, ma comunque le stesse zone chiave e le linee guida saranno le medesime per ogni produttore.

Ogni sistema di airbag deve superare una serie di test per dimostrare che è pienamente conforme alle normative. I requisiti vanno dalla batteria ed all'elettronica ai tempi di dispiegamento e di gonfiaggio.
Importante sarà il controllo del gonfiaggio accidentale: in questo caso il "sacco" non deve in nessun modo rischiare di provocare incidente del pilota o impedire al pilota di controllare la propria moto. Inoltre, i sistemi di airbag non devono richiedere l'aggiunta di parti alla motocicletta e devono essere attivati ​​senza che il pilota sia legato alla propria moto.

NORMATIVE DA RISPETTARE - Ogni produttore dovrà autocertificare sulla documentazione ufficiale che il proprio sistema rispetta pienamente le normative e raggiunge gli standard richiesti. Inoltre dovrà essere certificata l'affidabilità del loro sistema sulla base di test interni.
 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti