Tu sei qui

Rossi in tribunale: custodi della villa chiedono 114 mila Euro

A tanto ammonterebbe il computo per sei mesi di indennità e cinque anni di straordinari non pagati per Victor Untu e Jigan Zinaida

News: Rossi in tribunale: custodi della villa chiedono 114 mila Euro

Grana giudiziaria per Valentino Rossi ed il papà Graziano. A proporre la causa di lavoro per conto della coppia di ex custodi moldavi della villa, i coniugi Victor Untu e Jigan Zinaida, è l’avvocato Mario Del Prete: "Ho chiesto al giudice di interrogare Valentino Rossi perché confermi di aver detto nel 2006, al signor Untu, di espletare tutto il lavoro necessario per il buon mantenimento e conservazione del complesso come se fosse casa sua" le parole della avvocato riportate da Il Resto del Carlino. "Chiediamo che il giudice condanni in solido i Rossi, padre e figlio, al pagamento di quanto spetta ai miei clienti, licenziati in maniera traumatica il 24 dicembre e il 27 dicembre del 2016" ha quindi concluso. 

Stando ai fatti riportati , la coppia, dopo aver prestato servizio  per dieci anni come custodi della villa di Valentino Rossi, alla vigilia di Natale del 2016 venne licenziata "perché la villa veniva posta in vendita e si scioglieva la società (Domus Mea, legale rappresentante Graziano Rossi) che ne deteneva la proprietà" e diventava proprietario della villa l’unico socio, ossia Valentino Rossi. 

A distanza di un anno la dimora è ancora di proprietà del campione, mentre i coniugi moldavi di 60 e 62 anni si sono rivolti ad un legale per portare Valentino e Graziano Rossi (quest'ultimo quale rappresentante della società Domus Mea) davanti al giudice del lavoro di Pesaro, affinché paghino loro sei mesi di indennità risarcitoria e cinque anni di straordinari non percepiti. L’indennità è stata calcolata i base allo stipendio mensile per Victor di 2600 euro, e di 1600 euro per la moglie, compresivi di tredicesima e Tfr. La somma degli straordinari non pagati ammonterebbe a 89mila euro, per una richiesta totale di 114mila euro.

Ovviamente i legali dei Rossi non ci stanno e negano che gli ex custodi abbiano fatto straordinari perchè Valentino non li ha mai pretesi visto che non c’era mai, e contestano alcuni lavori di manutenzione a giardino e piscina. Per questo hanno depositato un lungo elenco di ditte e di fatture per i lavori svolti. Udienza fissata per venerdì 12 davanti al giudice Maurizio Paganelli.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti