Tu sei qui

Sunderland riprende il comando, sprofonda la Honda di Barreda

Il pilota britannico conquista la terza tappa, mentre lo spagnolo incassa quasi mezz'ora dalla vetta, 2° Benavides, 10° Price, 21° Botturi

Dakar: Sunderland riprende il comando, sprofonda la Honda di Barreda

Alla Dakar non c’è mai nulla di certo e la terza tappa del RAID, che ha condotto gli equipaggi da Pisco a San Juan de Marcona, ha confermato la regola. Sam Sunderland è riuscito infatti a reagire alla grande dopo le difficoltà della domenica, mettendo in cassaforte la terza prova e conquistando allo stesso tempo la leadership della corsa. Sprofonda invece Joan Barreda (+27’49), che perde la rotta, incassando quasi mezzora dalla vetta. Adesso l’alfiere Honda si trova in quattordicesima piazza alle spalle di Svitko. L’errore dell’iberico è stato commesso anche dal francese Xavier de Soultrait, ma quest’ultimo ha incassato soltanto 11’52”.

Barreda a parte, il lunedì in casa Honda si è rivelato comunque positivo, dal momento che la squadra è riuscita a piazzare Kevin Benavides (+3’03”) e Ricky Brabec (+3’55) rispettivamente in seconda e terza posizione. Nella generale è proprio l’argentino il diretto rivale di Sunderland, mentre lo statunitense occupa la quarta piazza preceduto dalla Husqvarna di Pablo Quintanilla, oggi quarto davanti a Farres. E pensare che il cileno aveva in pugno la grande occasione di conquistare la tappa, invece nel finale ha pagato qualche sbavatura di troppo.

Oltre a Sunderland, KTM sorride anche con Toby Price, autore del decimo crono di giornata (complice una penalizzazione di cinque minuti), che gli consente di salire all’ottavo posto dell’assoluta. Soffre invece Matthias Walkner, attardato a fine prova di 9’04”. L’austriaco resiste in quinta piazza nelle generale seguito dalla Yamaha di Van Beveren.

Per quanto riguarda gli italiani, Alessandro Botturi si conferma anche oggi il più veloce. Al momento il pilota bresciano è 23° dopo tre prove disputate.  In 36^ piazza Jacopo Cerutti, 43° Ruoso, 46° Gerini.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti