Tu sei qui

MotoGP, Aleix Espargarò sfoggia la nuova carena dell'Aprilia

Albesiano: "La nostra non è una forzatura come le altre, se funzionasse in Australia non ci sarebbero problemi nelle altre piste"

MotoGP: Aleix Espargarò sfoggia la nuova carena dell'Aprilia

Share


Inizialmente si pensava fosse ieri, invece l’appuntamento è stato rimandato di un giorno. Poco dopo lo scoccare delle ore 12 australiane, Aleix Espargarò è uscito dai box con la nuova carena della RS-GP. Ha compiuto alcuni giri di pista per poi rientrare subito ai box e attendere che la moto venisse coperta.

A bordo pista Romano Albesiano ha seguito il debutto dell’ultima novità presentata dalla Casa di Noale: “L’idea nasce dal tentativo di recuperare una certa quota della downforce sperimentata in modo positiva un anno fa – ha commentato l’ingegnere - l’effetto aerodinamico di una superficie è legata alla superficie stessa, di conseguenza era fondamentale massimizzarla, creando una forma che generasse punti di depressione che producono una certa deportanza”.

RIspetto a Yamaha, Aprilia ha scelto una strada diversa e personale: “Questa è la scuola di pensiero basata sulla nostra interpretazione del regolamento – ha commentato – quelle degli altri costruttori sembrano una forzatura dall’esterno su una carena tradizionale”.

Sulla nuova carena della RS-GP Albesiano ha le idee ben chiare: “Questa pista è critica, la più difficile di tutte – ha concluso - se dovesse funzionare qui, penso non ci siano problemi sugli altri tracciati”.

Articoli che potrebbero interessarti