Tu sei qui

Ducati, il 2016 si chiude con il record: 55.451 moto vendute

Scrambler e Multistrada su tutte. Gli USA restano il primo mercato, Andrea Buzzoni: "Cresciamo anche in Italia: +20%"

Ducati, il 2016 si chiude con il record: 55.451 moto vendute

Nell'anno del 90° anniversario si festeggia nel migliore dei modi in Ducati. Il marchio di Borgo Panigale, vede il 2016 come l'anno dei record,con la barriera della 50.000 unità vendute superata e chiudendo il 2016 con il record di 55.451 moto vendute, contro le 54.809 del 2015. Un risultato importante per gli "uomini in rosso" e che confermano un trend positivo che dura da sette stagioni. Questo risultato vale un + 1,2% rispetto alla precedente stagione.

Concludere l’anno del nostro 90° anniversario comunicando un ulteriore record è davvero motivo di orgoglio e di soddisfazione”, è il commento di Claudio Domenicali, AD Ducati Motor Holding. “Il 2016 rappresenta il settimo anno consecutivo di crescita per Ducati confermando la validità della strategia e delle capacità del gruppo di lavoro di Borgo Panigale”.

Ducati Multistrada 950

Un risultato incoraggiante e molto positivo, legato anche ai nuovi prodotti che hanno caratterizzato la gamma 2016 tra i quali la famiglia Multistrada che ha fatto registrare un incremento del 16% sul 2015 (QUI il nostro test della nuova Multistrada 950).

Importante i risultati di crescita, anche essi a due cifre (+15%) per la rinnovata Hypermotard (QUI il test in pista) e altrettanto positiva l’accoglienza del mercato alla nuova Ducati XDiavel, con oltre 5.200 moto vendute.

Anche il brand Scrambler, al suo secondo anno di presenza sui mercati mondiali, ha confermato successo e consensi in tutto il mondo, con oltre 15.500 moto consegnate, grazie anche all’arrivo del nuovo Scrambler Sixty2 (Qui la nostra prova su strada).

Il 2016 non rappresenta soltanto un nuovo record di vendita, ma il consolidamento dell’importante espansione dei volumi avvenuta nel 2015, anche grazie all’introduzione del brand Scrambler”, commenta Andrea Buzzoni, Global Sales and Marketing Director Ducati Motor Holding. “Significativo il risultato del mercato Italia che, grazie ad una crescita del 20% nel 2016, ma addirittura dell’84% nel biennio 2015/2016, ritorna ad essere il secondo mercato più importante al mondo dopo gli Stati Uniti e prima della Germania”.

Gli Stati Uniti si confermano primo mercato per Ducati, raggiungendo quota 8.787 moto consegnate ai clienti. Sui mercati europei, Ducati

Scrambler Desert Sled

replica l’andamento positivo dell’anno precedente, in particolare con una crescita del 20% in Italia, del 38% in Spagna e con un +8% in Germania.

Nei mercati extra-europei da segnalare la performance significativa del Marchio in Cina, dove Ducati ha raddoppiato il risultato dell’anno precedente (+120%). In Brasile, le consegne sono aumentate del 36%, in Argentina del 219%.

Se il 2016 si chiude con grande soddisfazione, i sette nuovi modelli Ducati presentati per il 2017 fanno guardare al futuro dell‘azienda con ulteriore ottimismo e fiducia.

Sotto il motto “More than Red - Evolution never stops” sono numerose le novità assolute presentate per la gamma 2017. “Red” - rosso - come passione, prestazioni, corse; e "More" - ovvero “di più” - per la gamma prodotto che continua ad allargarsi includendo moto più accessibili e differenziate, ma anche per una inedita offerta di servizi.

Per il 2017, la famiglia Monster si rinnova e si allarga con l’arrivo del 1200 e la nuova versione 797. Inoltre, sono già state presentate la nuova Multistrada 950, la Ducati SuperSport e l’esclusiva 1299 Superleggera.

Scrambler ha lanciato due novità che ampliano la gamma del nuovo Brand Ducati: il Cafè Racer e lo Scrambler Desert Sled.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti