Tu sei qui

EICMA, Triumph Tiger 1200 XC-XR: l'enduro tecnologica

Arriva lo schermo TFT, i fari adattivi 'cornering' e molto altro. Il peso cala di ben 10 Kg

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


EICMA 2017 è l'occasione giusta per Triumph Motorcycles per rilanciare la gamma delle Tiger. E' infatti stata presentata la nuova Tiger 1200 XC e XR (più le rispettive XC, XCx, XCa). Parliamo di moto completamente riviste. Si è badato al sodo, ed infatti, la cura dimagrante vede un bel -10 Kg sull'ago della bilancia. E' stato rivisto il telaio, così come il motore, l'impianto di scarico (principale imputato in termine di peso troppo alto) e molto altro ancora. Ora poi, la Tigerona è decisamente più tecnologica...

- 10 KG - Le Triumph Tiger 1200 XC-XR my2018 sono state totalmente rinnovate, con una carrozzeria che mantiene il family feeling della precedente versione, ma che all'occhio risulta più snella, anche grazie ai cerchi, possano essere a razze o a raggi a seconda della versione. Arriva poi un po' di tecnologia, visto che ora abbiamo il sistema Keyless ed un cruise control rivisto. Il tre cilindri spara ben 141 CV! Rivisto poi l'intervallo di manutenzione che ora passa a 16.000 chilometri. Le varie modifiche al motore e l'impianto di scarico, hanno portato, secondo il costruttore, ad una maggiore reattività ai bassi regimi e ad un sound più coinvolgente.

TECNOLOGIA - Su queste nuove enduro on-off inglesi, Triumph ha deciso di montare i nuovissimi fari adattivi denominati Cornering. Chiaramente questi fanali serviranno ad incrementare la visibilità notturna e la sicurezza di guida. La strumentazione ora è come vuole la moda, uno schermo TFT a colori. Non manca un ulteriore Riding Mode, denominato Off-Road Pro. Triumph è sportività, ed infatti ora è previsto il Triumph Shift Assist che consente di salire o scendere di rapporto senza l'ausilio del comando frizione.

CICLISTICA - L'impianto frenante è Brembo, ma la novità vera in tema ciclistica sta nelle sospensioni, optional, griffate WP, semiattive, regolabili con un click. Il telaio ha ricevuto degli aggiornamenti, ed insieme ad una diversa posizione del manubrio, permettono di migliorare l'ergonomia in sella. In "aiuto" a questo, abbiamo anche una nuova sella ad altezza regolabile in due posizioni, 835 o 855 mm. Per chi desidera una "seduta più bassa", è prevista la nuova XRx Low Seat, che porta la sedura a 20 mm in meno.

Articoli che potrebbero interessarti