Tu sei qui

EICMA 2017, KTM 790 Duke my2018: 105 CV di libidine, con duke-look!

Gli austriaci presentano la versione definitiva di una naked che come da tradizione è... ready to race! Costerà 9.450 euro

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


EICMA 2017 è stata l'occasione per KTM di presentare la versione definitiva di una naked più che attesa... Stiamo parlando della nuova KTM 790 Duke, moto di medio/alta cilindrata che si pone a metà tra le piccole Duke e la più esuberante e potente Super Duke. La Casa di Mattighofen dunque continua ad investire sui modelli stradali e, questa Duke, si propone ad un prezzo più che interessante, visto che si parla di 9.450 euro. Visti i cavalli... e la componentistica di alto livello, c'è da farci un pensierino, e di quelli seri anche!

DUKE LOOK! - Sembra un gioco di parole, ma il look di questa naked attira lo sguardo, e neanche poco. Il fanale anteriore è quello di ultima generazione, con i led laterali lungo il fanale a mò di insetto. Chiaramente il design è a "base" di spigolo. I fianchetti laterali puntano verso l'asfalto, come ad aggredire questo. Il codone, strano, innovativo, include sella pilota (sita a 825 mm da terra) e passeggero, con quest'ultimo su un livello decisamente più alto e, tutto sommato, "comodo". Migliorabile la linea dello scarico, un capolavoro invece, come sempre vuole la scuola KTM, il forcellone.

 

CICLISTICA "MANGIA" ASFALTO - KTM cura da sempre il pacchetto ciclistico e questa 790 Duke non è da meno. Il telaio è un tubolare in acciaio al cromo-molibdeno e sfrutta il propulsore come elemento stressato. Le sospensioni sono le solite WP, con una forcella a steli rovesciati da 43 mm di diametro, ovviamente pluriregolabile, ed un monoammortizzatore che offre la regolazione nel precarico molla e nell'estensione. A frenare la moto, l'impianto Brembo, con le ormai immancabili pinze radiali all'anteriore (anche la pompa freno è radiale) che mordono dei dischi da 300 mm. Completano il quadro il manubrio regolabile su dodici posizioni e l'ammortizzatore di sterzo. I pneumatici di primo equipaggiamento sono i Maxxis SuperMaxx ST.

105 CV DI LIBIDINE - Come avrete già letto nel titolo, la KTM 790 Duke offre la bellezza di 105 CV a 9.000 giri ed una coppia massima di 86 Nm a 8.000 giri/min. Già sapete che si tratta di un propulsore bicilindrico. L'elettronica, per "controllare" il tutto, vede un controllo di trazione (sensibile all'angolo di piega), l'ABS Cornering (con modalità Supermoto per far "scivolare" la ruota posteriore a proprio piacimento!), ed i Riding mode (non manca la modalità Track completamente personalizzabile dal pilota). Come vuole la moda per i modelli 2018 più sofisticati, abbiamo un display TFT a colori. Per comandare questo, un interruttore retroilluminato, non una novità per le moto arancioni, visto che si è già visto sulla piccola KTM 390 Duke.

Articoli che potrebbero interessarti