Tu sei qui

SBK, Ultima fatica per Pirelli: in Qatar quasi 3000 pneumatici

Ecco le soluzioni per Superbike e Supersport in vista del round conclusivo di Losail in programma da giovedì a sabato

SBK: Ultima fatica per Pirelli: in Qatar quasi 3000 pneumatici

Share


Il Mondiale Superbike torna ad accendere i motori da giovedì a sabato per l'ultimo round stagionale. Le derivate faranno tappa in Qatar, dove scenderanno in pista soltanto Superbike e Supersport. 

Le soluzioni per le classi WorldSBK e WorldSSP 
  
Per l’ultimo appuntamento dell’anno Pirelli porta un totale di 2808 pneumatici per far fronte alle necessità dei piloti delle classi WorldSBK e WorldSSP600.
Come sempre, non tutti i pneumatici portati da Pirelli verranno utilizzati, ogni pilota ha infatti a disposizione più soluzioni e sceglierà quelle che intende utilizzare per le gare concentrando il proprio lavoro di messa a punto con quelle opzioni. In aggiunta ci sono soluzioni intermedie e da bagnato che vengono usate solo in caso di necessità. Per regolamento, inoltre, i piloti WorldSBK non possono utilizzare più di 24 pneumatici per tutto il weekend di gara, quantitativo che si riduce a 18 nel caso della WorldSSP600.
 
Nel WorldSBK ciascun pilota avrà a disposizione, incluse le due soluzioni da bagnato e il pneumatico posteriore da qualifica, 5 soluzioni anteriori e altrettante posteriori. Le soluzioni da asciutto sono quindi tre per l’anteriore e due posteriori, oltre al pneumatico da qualifica, in questo caso la soluzione W0220 già vista in azione anche a Imola, Donington, Misano, Laguna Seca e Lausitzring.
 
Per l’anteriore le SC1 (morbida) e SC2 (media) di gamma saranno affiancate dalla SC1 di sviluppo V0952, che utilizza la stessa mescola della SC1 di gamma ma presenta differenti soluzioni strutturali che quest’anno è già stata utilizzata nei round di Aragón, Assen, Imola, Donington, Misano, Laguna Seca, Lausitzring, Portimão, Magny-Cours e Jerez.
 
Al posteriore per le gare i piloti potranno scegliere la soluzione morbida di sviluppo W0575, introdotta a Laguna Seca e gomma di gara anche a Lausitzring, Portimão e Magny-Cours, e la SC1 di gamma, che offre una durezza media della mescola che si posiziona a metà strada tra la soluzione morbida e quella dura.

Le statistiche 2016 Pirelli per Losail 
 
• Numero totale di pneumatici portati da Pirelli: 2745 
 
• Numero di soluzioni (asciutto, intermedia e bagnato) per la classe WorldSBK: 6 anteriori e 6 posteriori 
  
• Numero di pneumatici a disposizione di ogni pilota WorldSBK: 38 anteriori e 30 posteriori 
 
• Numero di soluzioni (asciutto, intermedia e bagnato) per la classe WorldSSP: 5 anteriori e 4 posteriori 
 
• Numero di pneumatici a disposizione di ogni pilota WorldSSP: 22 anteriori e 18 posteriori 
 
• Best Lap Awards Superbike vinti da: Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati), in 1'57.371 al 2° giro di Gara 1 e Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team), in 1'56.974 al 3° giro di Gara 2
 
• Best Lap Awards Supersport vinto da: Kyle Smith (CIA Landlord Insurance Honda), in 2'02.443 al 2° giro
 
• Temperatura in Gara 1: aria 27° C, asfalto 28° C 
 
• Temperatura in Gara 2: aria 26° C, asfalto 27° C 
 
• Velocità massima raggiunta dagli pneumatici Pirelli DIABLO™ Superbike in gara: 321,4 km/h, realizzata da Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) al 2° giro di Gara 2
 
• Velocità massima raggiunta dagli pneumatici Pirelli DIABLO™ Supercorsa in gara: 276,9 km/h, realizzata da Ayrton Badovini (Gemar Balloons - Team Lorini) al 3° giro.

Articoli che potrebbero interessarti