Tu sei qui

MotoGP, Pernat: hanno vinto le 3 D, Dovi, Dall'Igna e Ducati

AUDIO. "È il nuovo alfabeto italiano. A Valencia sarà difficile ma tutto può succedere. Marquez? senza di lui la Honda non vincerebbe"

MotoGP: Pernat: hanno vinto le 3 D, Dovi, Dall'Igna e Ducati

Ora che manca solo una gara al campionato e Dovizioso è riuscito a tenere aperta con le unghie e coi i denti la lotta al titolo, il nostro Carlo Pernat applaude al miracolo italiano. Lo ha detto ieri Andrea e lo ripete il manager genovese: comunque andrà, sarà un successo.

Vada come vada, la Ducati il Mondiale lo ha vinto - dice provocatorio Pernat - Non matematicamente me per quello che ha fatto quest’anno, le 3 D hanno funzionato e parlo di Dovizioso, Ducati e Dall’Igna, è questo l’alfabeto italiano. Andrea mi ha confessato di avere fatto un salto nella sua testa e per me è dovuto al mental coach che lo segue da più di un anno e che gli ha fatto abbattere dei muri. Battere Marquez come ha fatto lui significa avere fatto un grande passo in avanti”.

Un pilota, una squadra e un’azienda che hanno fatto la differenza.

Dall’Igna è andato in Ducati nel momento giusto, ha preso la piena responsabilità e proviene dalla scuola di Witteveen - ricorda - Infine, c’è la Ducati che ha avuto una grande perseveranza nelle corse”.

Pernat tributa il giusto riconoscimento anche a Marquez, salvatore della Honda.

Ho visto Marc contento alla fine per il 4° posto, nonostante sia una delle sue peggiore gare. Io continuo a dire che senza di lui la Honda negli scorsi anni avrebbe vinto pochi titoli, per non dire nessuno“ la sua opinione.

Ci sono anche altri giapponesi che navigano in acque agitate.

Yamaha ha grossi problemi sull’acqua e non è una caso che Ducati l’abbia passata nella classifica costruttori, una cosa impensabile - sottolinea - Questo fa capire che quest’anno la Ducati è la moto di riferimento”.

Ma ce la farà all’ultimo GP in cui sul piatto ci sarà tutto?

“A Valencia sarà difficile, Dovi dovrà assolutamente vincere in un circuito complicato, potrebbe dargli una mano Lorenzo. Sarà difficile, ma 2006 Valentino perse il Mondiale proprio all’ultima gara a causa di una gomma che non funzionava. Chissà che i destini di Rossi e Marquez non si incrocino ancora nell’ultima gara dell’anno…” conclude sibillino.

Categoria: 

Audio: 

Articoli che potrebbero interessarti