Tu sei qui

MotoGP, Rossi: per Michelin le stesse gomme? per me no

"Quando guido sento delle differenze rispetto al 2016, ma sembra un problema solo nostro. La soluzione? non conosco le cause"

MotoGP: Rossi: per Michelin le stesse gomme? per me no

Il fine settimana giapponese per Valentino è iniziato male e finito peggio. Con una caduta che per fortuna non ha avuto conseguenze fisiche e tanti dubbi che sono rimasti senza una risposta. Vinales ha praticamente detto addio alle speranze iridate e Rossi non riesce a capire cosa stia succedendo, o meglio il perché stia succedendo.

Valentino, iniziamo dalla fine.
Questa volta è stata una brutta caduta, alla curva 7, un highside. Ero dietro ad Aleix e cercavo di non mollare perché in qualche modo riuscivo a tenere il suo passo. Però nelle curve a sinistra non avevo grip, come se guidassi sul ghiaccio. Appena ho aperto il gas il posteriore è partito improvvisamente e quando me ne sono accorto ero già in aria”.

Come sta la gamba che ti eri infortunato?
Sono stato fortunato perché ho un po’  male dappertutto ma la gamba non ha subito danni. Questo è positivo, ma per il resto abbiamo faticato per tutto il fine settimana ed è stata una gara molto difficile perché non avevo aderenza al posteriore. Dobbiamo capire il perché”.

Come si fa?
Come sempre è importante dare a Yamaha tutte le informazioni. Per me, in questo momento l’accoppiata tra la M1 e le gomme Michelin ci sta dando problemi, in tutte le condizioni ma soprattutto sul bagnato. Dobbiamo capire quale strada prendere e provare”.

Non ci sono spiragli di luce?
In questo fine settimana abbiamo girato sempre sul bagnato sia con più che con meno acqua sull’asfalto e abbiamo faticato in tutte le condizioni”.

A cosa è dovuto?
Non so quale possa essere la soluzione perché non so da cosa sia causato il problema. È una situazione strana”.

Forse sono gli pneumatici a essere cambiati…
Rispetto allo scorso anno mi sembra che la carcassa della gomma posteriore sia più soffice. È una mia sensazione alla guida, perché Michelin dice di no, però è questa la mia idea. Se quando guidi senti qualcosa di diverso significa che qualcosa è cambiato. Loro negano e allora bisogna capire cosa succede, se queste gomme funzionano con Honda e Ducati allora è un nostro problema”.

Per nostro intendi della M1 2017?
Anche Zarco con la moto 2016, che andava molto bene sul bagnato, negli ultimi 5 giri ha avuto dei grandissimi problemi e ha dovuto rallentare di 3 o 4 secondi al giro. Le gomme non funziono sulla Yamaha, sia nuova che vecchia. Noi abbiamo le nostre idee ma dobbiamo anche confrontarci con quelle di Michelin e capire come fare funzionare queste gomme, che sulle altre moto vanno bene”.

Quindi tutto sommato è quasi incredibile che Vinales sia ancora matematicamente fuori dalla lotta per il campionato?
Anch’io qualche gara fa non ero troppo lontano in classifica, ma avevo già detto di non essere in corsa per il titolo. Perché non siamo abbastanza veloci, possiamo esserlo in qualifica ma in gara soffriamo. Maverick ha comunque fatto un buon lavoro”.

Solo qualche mese fa Vinales sembrava imbattibile….
Per prima cosa penso che siano migliorati molto gli altri, ma anche noi siamo in difficoltà. Anche sull’acqua o con condizioni incerte, ai nostri avversari sembra bastare mettere la moto in pista per essere veloci. Dobbiamo cercare di risolvere questo limite”.

Hai visto lo spettacolo offerto da Dovizioso e Marquez?
Una grande battaglia, è molto bello per lo sport che i due candidati al titolo lottino una contro l’altro. È stata una grande vittoria per Dovi e forse si continuerà così fino a Valencia”.

Chi è il favorito?
Gara dopo gara la situazione cambia, ora ci sono solo 11 punti di differenza e sarà una grande battaglia”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti