Tu sei qui

Moto3, Marquez: Mir arriverà in MotoGP, ma nel 2018 aiuterò Alex per batterlo

I piloti della classe regina esaltano il giovane spagnolo del team Leopard: “E’ completo e forte in ogni condizione, può fare la differenza”

Moto3: Marquez: Mir arriverà in MotoGP, ma nel 2018 aiuterò Alex per batterlo

Share


Se lo scorso anno il GP di Motegi ha consegnato il titolo iridato a Marc Marquez, questa volta un altro pilota potrebbe laurearsi Campione del Mondo in anticipo. Si tratta di Joan Mir, vincitore di ben otto gare nel 2017 e leader della classifica con 271 punti. Un ruolino di marcia che gli permette di sbarcare nel Sol Levante con 80 lunghezze di vantaggio nei confronti di Romano Fenati, primo degli inseguitori.  

Il portacolori Leopard è concentrato sul fine settimana: “Sono molto entusiasta di arrivare in Giappone da leader del Campionato – ha detto lo spagnolo -  però c’è sempre il rischio di perdere. Affronterò questo GP come se fosse uno dei tanti durante la stagione – ha aggiunto - non mi mancano infatti le motivazioni. Anzi, dovrò mantenere la concentrazione, dal momento che se non dovessi vincere il Mondiale non sarebbe certo un’annata positiva”.

Una volta messo in cassaforte il titolo, ci sarà poi da pensare alla prossima stagione, dove indosserà i colori di Marc VDS in Moto2: “Sbarcare in un team così prestigioso mi regala grande tranquillità – ha detto Mir– la mia mente però è rivolta esclusivamente al 2016”

Joan è senza dubbio uno dei talenti cristallini del Motorsport. Lo sa bene Marc Marquez, che non si risparmia un consiglio per il giovane fenomeno della minima cilindrata: “Lo vedo molto convinto – ha esordito il cinque volte iridato – questo fine settimana  dovrà mantenere la concentrazione e scendere in pista per vincere la gara. Di sicuro lui ha grande talento –ha sottolineato Marc - inoltre è intelligente, dato che è stato in grado di portare a termine tutte le gare della stagione. In futuro arriverà sicuramente in MotoGP – ha svelato Marquez-  anche se il prossimo anno aiuterò mio fratello per batterlo”.

Interpellato sulle doti del portacolori Leopard, anche Dovizioso ha espresso un proprio parere: “E’ completo e forte in tutte le condizioni – ha detto il forlivese senza troppi giri di parole - sono sicuro che avrà un futuro luminoso. Con la velocità e l’intelligenza può fare la differenza”.

Anche Maverick Vinales ha esaltato le qualità del giovane connazionale: “Mir ha dimostrato di avere un grande approccio alle gare e questo aspetto potrà essere d’aiuto in Moto2 – ha suggerito - dovrà soltanto concentrarsi e lavorare sodo”.

Articoli che potrebbero interessarti