SBK, Mondiale 2017: ecco i titoli ancora da assegnare

A Jerez ultimo esame per Stock1000 e SuperSport300, con le neonata categoria che ha già incoronato Yamaha, lotta aperta invece in SPP

Share


Tra meno di due settimane le derivate torneranno in pista per il round di Jerez. La tappa spagnola sarà quella che farà calare il sipario sul 2017 della Stock1000 e della neonata SuperSport300. Nella minima cilindrata assisteremo al duello finale tra Marc Garcia e Alfonso Coppola, con il portacolori Halcourier che avrà il supporto del pubblico di casa, ancora di più dopo aver soffiato la vetta al campano nell’ultimo round di Magny-Cours. I due sono separati da soli quattro lunghezze e allora si preannuncia un finale imperdibile.

Per quanto riguarda invece il titolo costruttori, Yamaha ha giocato d’anticipo, mettendolo in cassaforte con una gara d’anticipo. Discorso inverso nella Stock1000, dove i giochi sono più che mai aperti. Già, perché Kawasaki, Ducati e Yamaha sono strette in un fazzoletto, a tal punto da essere racchiuse in sole sei lunghezze. Stessa cosa per il titolo piloti, dove Michael Rinaldi dovrà guardarsi da Florian Marino e Toprak Razgatlioglu. Il portacolori Aruba può fare però affidamento su un margine abbastanza rassicurante, dal momento che il francese è distante otto punti, addirittura quattordici il turco del team Puccetti, reduce dalla lussazione alla spalla di Magny-Cours.

Se Stock e Sport300 vedranno la stagione giungere al termine tra poco più di dieci giorni, Superbike e SuperSport dovranno aspettare l’inizio di novembre, con il round di Losail. Nella classe regina Johnny Rea ha coronato la conquista del terzo Mondiale, ma rimane ancora da aggiudicare quello costruttori. Al momento Kawasaki ha 59 punti di vantaggio nei confronti di Ducati e già in Spagna ci sarebbe l’opportunità per completare l’opera, dopo aver conseguito il titolo team.

Più che mai aperto invece il discorso nella SuperSport, dove Lucas Mahias detiene la leadership con 154 punti. Il forfait di Kenan Sofuoglu ha resoo la strada in discesa al francese, ma quest’ultimo dovrà fare i conti con Sheridan Morais, separato di 32 punti. In corsa anche Julez Cluzel, nonostante le 39 lunghezze da recuperare. Per il futuro portacolori NERD Racing l’impresa diventa più facile a dirsi che a farsi.

Nella classifica costruttori, si preannuncia un testa a testa tra Yamaha e Kawasaki. Al momento guida la Casa dei Tre Diapason con 216 punti e ben 25 di vantaggio sulla rivale.  

Share

Articoli che potrebbero interessarti