Tu sei qui

SBK, Giugliano: speriamo che grazie a Takahashi arrivino novità

Il pilota romano torna sulla Honda in Francia dopo il test di Portimao: "aspettiamo materiale dall’HRC"

SBK: Giugliano: speriamo che grazie a Takahashi arrivino novità

Share


Infinito il valzer di piloti proposto dal team Honda Red Bull: a Magny-Cours tornerà in gara sulla CBR Fireblade l’americano Jake Gagne -già visto a Laguna Seca - e, dopo il giapponese Takahashi, portato in gara a Portimao, in Francia sarà nuovamente Davide Giugliano a difendere i colori del team Ten Kate, dopo averlo fatto in Germania ad agosto.

Davide ha provato la Honda nel lunedì successivo le due manche portoghesi: “ho fatto più il tester che il pilota – scherza il romano - perché, con tanto materiale nuovo da provare, in una sola giornata a disposizione, è stato impossibile per me cercare il giro veloce. Con la squadra abbiamo lavorato molto, cercando di capire quale fossero le evoluzioni valide per la fine della stagione e quali fossero, invece, quelle da scartare”.

Eri l’unico a girare con la Honda e non lo facevi dal Lausitzring…

Sì, Takahashi non c’era, perché è tornato in Giappone. Io penso che sia stata una buona cosa averlo a Portimao, perché lui rappresenta un collegamento diretto con la Casa: Takahashi è un pilota HRC e il reparto corse Honda si fida molto di lui; sapevano che per il giapponese quelle portoghesi sarebbero state due manche difficili: non conosceva le gomme Pirelli, tantomeno la difficile pista dell’Algarve. Inoltre, lui non parla inglese, ma per il team Ten Kate è stata una cosa buona averlo nel garage perché con lui in squadra significa che potremo ricevere materiale evoluto direttamente dal Giappone. Avere Takahashi può essere una carta in più, vedremo”.

Correrai sicuramente ancora a Magny-Cours ed in Qatar. Cosa puoi prevedere?

Mi sento molto fiducioso in vista dei prossimi appuntamenti, la moto sta migliorando tanto Posso dire che stiamo andando nella giusta direzione, la strada imboccata è quella buona. Certo, non siamo ancora pronti per essere vincenti, ma ci arriveremo. Dobbiamo pazientare ancora poco ed i risultati inizieranno ad arrivare”.

 

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti