Tu sei qui

MotoGP, Michelin: ad Aragon l'obiettivo sono le prestazioni

Piero Taramasso: "l'anno scorso era stata una vera sfida, è un GP da affrontare prestando attenzioni speciali"

MotoGP: Michelin: ad Aragon l'obiettivo sono le prestazioni

L’appuntamento di Aragon rappresenta una vera sfida per Michelin: spesso le temperature sono molto basse al mattino e l’asfalto abrasivo mette a dura prova le gomme. I tecnici francesi, forti dell’esperienza dello scorso anno, sono però ottimisti di riuscire a fare fronte a tutte le difficoltà che potranno incontrare nel fine settimana di gara.

Gli pneumatici saranno disponibili per i piloti nel roud spagnolo nelle tre mescole soffice, media e dura, con costruzione simmetrica per quanto riguarda l’anteriore e asimmetrica (con il lato sinistro più rigido) per il posteriore.


L’anno sorso, la gara d’Aragón fu per noi una vera sfida, considerando che al mattino faceva sempre molto freddo e che si trattava della nostra prima volta su quel tracciato - ricorda il responsabile Piero Taramasso - Abbiamo imparato molto da quell’esperienza, registrando anche molti dati che ci hanno consentito di migliorare molto i nostri pneumatici per questo tipo di condizioni. Il clima ad Aragón può essere freddo, per via della sua posizione geografica, e si tratta anche d’un tracciato molto tecnico, con un asfalto mediamente abrasivo. Bisogna, quindi, affrontarlo prestando attenzioni speciali. Lo scorso anno, in gara, i nostri pneumatici avevano dato totale soddisfazione in termini di durata e costanza di rendimento. Quest’anno, vorremmo poter offrire ai piloti pneumatici con cui i piloti possano spingere ancor di più rispetto a dodici mesi fa. In questa stagione, abbiamo già ottenuto ottimi risultati e vorremmo continuare su questa strada, tanto più che la lotta per il campionato si preannuncia ancora appassionante, prima delle tre consecutive gare oltreoceano”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti