Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: l'azzardo? potevamo passare per coglioni

Andrea scherza sulla scelta delle gomme medie: "ha pagato e ci ha tolto dei dubbi. Per la gara non mi preoccupa la velocità ma la strategia"

MotoGP: Dovizioso: l'azzardo? potevamo passare per coglioni

Mi è anche passato per la mente che a fine delle qualifiche tutti ci dessero dei coglioni”, Dovizioso può scherzare sulla scelta pazza di non usare la gomma più soffice in qualifica ma la media. Una scelta non comune, ma che ha permesso ad Andrea di prendersi il 2° posto sullo schieramento.

A volte fare una strategia diversa da tutti gli altri funziona, ma non è facile prendere una decisione del genere” assicura.

Come vi è venuto in mente?
Oggi è stata una giornata strana, la pista era in condizioni diverse da ieri, faceva più freddo. Infatti nei due turni di libere non ero stato veloce come credevo. Avevo lavorato con la gomma morbida usata, che pensavo essere quella da usare in gara, ma non funzionava bene. Non ero costante, facevo tanti piccoli errori”.

È bastato questo?
Nelle Q1 avevamo notato che Pedrosa aveva fatto il suo miglior tempo con la gomma media, anche Pirro mi diceva che era una buona idea. Tre minuti prima di partire abbiamo preso il rischio, se fosse andata male avrei montato la morbida per la seconda uscita”.

Invece?
Ho scoperto che 5 o 6 gradi di temperatura in più o in meno possono fare una grande differenza. È stata la decisione giusta”.

È stata una sorpresa?
Direi più una conferma, ci siamo tolti dei dubbi importanti. Ho capito che se avessi usato un’altra gomma negli ultimi due turni di prove libere sarei potuto essere più veloce ma soprattutto più costante”.

Solo Marquez è riuscito a fare meglio di te…
Non ho fatto il giro perfetto, devo ammettere che Marc è molto in forma ma io sono in una bella situazione”.

Cosa ti preoccupa?
Non la mia velocità ma la scelta delle gomme, basta che domani si alzi la temperatura e cambierà di nuovo tutto. Penso che sarà una gara che si vincerà con la strategia”.

Chi temi?
Marquez è quello che ha mezzo punto in più di tutti, ma anche le Yamaha saranno con noi. Come abbiamo visto oggi, le cose possono però cambiare in fretta. La situazione è diversa dall’anno scorso quando siamo partiti sapendo di giocarci la vittoria in due, io e Iannone. Ora la scelta della gomma giusta conta di più. Inoltre non sono mai riuscito a seguire nessuno, quindi non so con precisione su che punti di forza potrò contare”.

Userai la nuova carena?
Sì, qui funziona bene ma è una scelta definitiva per tutta la stagione. Penso che avremo la possibilità, nelle prossime gare, di scegliere fra questa e la standard”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti