SBK, Nakasuga e Yamaha da sballo, è pole alla 8 Ore di Suzuka

Il giapponese protagonista nella Top 10 Trial davanti alla Suzuki di Yoshimura, 3° Haslam poi le Honda con FCC TSR e HARC-PRO

Share


Che spettacolo questa Yamaha! Un sabato da incorniciare per la Casa dei Tre Diapason, che a Suzuka centra la terza pole consecutiva in quella che è la 40^ edizione della 8 Ore. Giù il cappello per Katsuyuki Nakasuga, autore del miglior tempo nella Top 10 Trial in 2’06”038, circa due decimi meglio rispetto alla prestazione del compagno Lowes.

La R1 manda quindi un segnale ben chiaro, pronta a puntare dritta al tris nella corsa del Sol Levante. Vietato però fare calcoli affrettati, perché Suzuki è vicina alla rivale grazie al collaudatore Tsuda. Nonostante una scivolata alla chicane di Sylvain Guintoli, ci ha pensato il compagno a mettere una pezza portandosi a poco più di due decimi dai piloti Yamaha con il tempo di 2’06”282.

E che dire poi della Kawasaki di Leon Haslam, punto di forza del Team Green. Ancora una volta è stato lui a fare la differenza, regalando la terza piazza alla ZX-10RR con il crono di 2’06”381. Una prestazione da incorniciare per il britannico, che un anno fa arrivò secondo nella gara del Sol Levante. Il pilota di Ealing riesce a precedere le Honda.

Un Top 10 Trial amara per la Casa dell’Ala Dorata, con FCC TSR soltanto quarta in 2’06”600, affidandosi allo svizzero Dominique Aegerter. Appena dietro, con soli 71 millesimi di ritardo, HARC-PRO. Il team ha deciso per l’occasine di tenere a riposo Jack Miller, non ancora competitivo sul giro secco, sfruttando invece le doti di Takahashi e Nakagami. Proprio quest’ultimo si è rivelato il più veloce.

Niente accesso alla Top 10 per BMW Motorrad39, che vede impegnato il nostro Raffaele De Rosa, così come per GMT94  e SERT. Queste ultime due domani si giocheranno il titolo iridato. Il via della corsa alle ore 4:30 italiane.   

Share

Articoli che potrebbero interessarti