Tu sei qui

Piaggio: conferma leadership mercato due ruote Europa

Il Gruppo di Pontedera leader del mercato europeo delle due ruote con il 14,8% complessivo e il 26,1% nel settore scooter.

News Prodotto: Piaggio: conferma leadership mercato due ruote Europa

Il Gruppo Piaggio riconferma la leadership del mercato europeo delle due ruote con il 14,8% complessivo e il 26,1% nel settore scooter.

E' quanto comunica la società nella nota dei conti semestrali. In particolare nel corso del primo semestre del 2017 il Gruppo Piaggio ha venduto complessivamente nel mondo 280.700 veicoli, in crescita dell'1,4% rispetto alle 276.700 unita' vendute al 30 giugno 2016.

A livello di aree geografiche la crescita delle vendite nelle aree Emea e Americas (+5,8%) ha più che compensato le flessioni registrate in India (-2,2% a causa del rallentamento delle vendite dei veicoli commerciali principalmente conseguente alla politica di demonetizzazione del Governo indiano), ed Asia Pacific (-4,4%), area quest'ultima che sta segnando pero' una buona ripresa.

Al 30 giugno 2017 il Gruppo ha venduto nel mondo 202.100 veicoli a due ruote (in incremento dell'11% rispetto ai 182.100 al 30 giugno 2016), per un fatturato netto di 541,7 milioni di euro in crescita del 6,8% rispetto ai 507,4 milioni di euro del primo semestre 2016. Il dato include anche i ricambi e accessori, che hanno consuntivato un fatturato pari a 67,3 milioni di euro, in crescita del 3,8% rispetto al risultato al 30 giugno 2016.

Il Gruppo Piaggio ha rafforzato ulteriormente la propria presenza nel mercato europeo delle due ruote, consuntivando una quota di mercato complessiva del 14,8% (14,8% anche nel primo semestre 2016), che sale a quota 26,1% (26% al 30 giugno 2016) se si considera il solo settore scooter.

Nel settore scooter si segnalano principalmente gli ottimi risultati del brand Vespa che ha incrementato le vendite nel mondo del 9,3% rispetto al primo semestre dello scorso anno, rafforzando! la propria presenza in particolare nel mercato Emea, dove ha registrato una crescita dei ricavi del 16,4% e in Asia, dove ha messo a segno un una crescita dei ricavi dell'11,1%.

Positive anche le performance nel segmento ruota alta, in cui il Gruppo ha registrato a livello globale ricavi in crescita principalmente grazie al nuovo Liberty e al Beverly. Restando sempre nel settore scooter, bene anche il brand Aprilia, in particolare nel mercato indiano grazie allo scooter sportivo Aprilia SR 150, che sta registrando un buon apprezzamento. Bene anche il settore moto del Gruppo, grazie all'incremento delle vendite del brand Aprilia, in particolare generato delle naked della famiglia Tuono e dall'ottimo riscontro avuto dalla nuova supersportiva RSV4 1000, che ha segnato un incremento di oltre il 20% spinta anche dal buon ritorno di prestazioni e di immagine che sta ottenendo il brand Aprilia nel campionato mondiale di MotoGP.

Nella seconda meta' dell'anno la Casa beneficerà inoltre delle vendite delle nuove Aprilia Shiver 900 e Dorsoduro 900, lanciate sul mercato a giugno 2017.

Anche il fatturato di Moto Guzzi e' in crescita, in particolare spinti dalla gamma delle California e dalle V7, di cui ricorre quest'anno il cinquantesimo anniversario, celebrato con un modello ad hoc. Nel settore dei veicoli commerciali le vendite sono state pari a 78.700 veicoli (94.700 unita' nel primo semestre del 2016) per un fatturato netto pari a 183,6 milioni di euro (199,1 milioni di euro al 30 giugno 2016). Il dato include i ricambi e accessori, che hanno registrato vendite per 22,6 milioni di euro (22,4 milioni di euro al 30 giugno 2016). Benché il mercato indiano dei veicoli commerciali a tre ruote sia ancora caratterizzato da un trend negativo, la consociata PVPL si attesta su una quota complessiva nei veicoli 3 ruote del 30,7% (28,3% nel primo semestre 2016) e conferma la leadership nel segmento trasporto merci (Cargo) con una quota del 49,4%.

Si segnala inoltre un importante programma di sviluppo internazionale nel corso del 2017 per i veicoli commerciali, iniziato con il recente rafforzamento della presenza del Gruppo in mercati ad elevato potenziale come l'America Latina, l'Africa e l'Asia e l'ampliamento della rete distributiva a 23 nazioni. Nel primo semestre l'hub produttivo PVPL ha inoltre esportato nel mondo complessivamente 8.600 veicoli commerciali. Questi vendite sono state consolidate in parte all'interno dall'area Emea ed Americas e in parte all'interno dell'area India, in funzione delle diverse responsabilita' nella gestione dei singoli mercati di sbocco.

Secondo il management, in un contesto macroeconomico caratterizzato da un probabile rafforzamento della ripresa economica globale, su cui comunque permangono incertezze legate alla velocità della crescita europea e a rischi di rallentamento in alcuni paesi del Far East asiatico, il Gruppo dal punto di vista commerciale e industriale si impegna a confermare la posizione di leadership nel mercato europeo delle due ruote, sfruttando al meglio la ripresa prevista attraverso un ulteriore rafforzamento della gamma prodotti e il mantenimento delle attuali posizioni sul mercato europeo dei veicoli commerciali.

Inoltre punta a consolidare la presenza nell'area Asia Pacific, grazie anche all'apertura di nuovi Motoplex, esplorando nuove opportunità nei paesi dell'area, sempre con particolare attenzione al segmento premium del mercato; a rafforzare le vendite nel mercato indiano dello scooter grazie all'offerta di prodotti Vespa ed al successo del nuovo Aprilia SR 150; a incrementare la penetrazione dei veicoli commerciali in India e le vendite degli stessi nei paesi emergenti puntando ad un ulteriore sviluppo dell'export mirato ai mercati africani e dell'America latina.

Dal punto di vista tecnologico il Gruppo Piaggio proseguirà nella ricerca di nuove soluzioni ai problemi della mobilita' attuali e futuri, grazie all'impegno di Piaggio Fast Forward (Boston) e di nuove frontiere del design da parte di PADc (Piaggio Advanced Design center) a Pasadena. In Europa, i Centri di Ricerca e Sviluppo del Gruppo più tradizionalmente orientati alla definizione e all'avvio produttivo di nuovi prodotti, focalizzeranno le loro attività nello sviluppo di tecnologie e piattaforme che enfatizzino gli aspetti funzionali ed emozionali dei veicoli tramite la costante evoluzione delle motorizzazioni, in particolare quelle elettriche, in cui Piaggio vanta una tradizione pionieristica che risale alla metà degli anni settanta.

In linea più generale resta infine fermo l'impegno - che ha caratterizzato questi ultimi anni e che caratterizzerà anche le attività nel 2017 - di generare una crescita della produttività con una forte attenzione all'efficienza dei costi e degli investimenti, nel rispetto dei principi etici fatti propri dal Gruppo.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti