Tu sei qui

SBK, Stock1000: Rinaldi più veloce della pole 2016 al Lausitzring

L'alfiere Aruba e Jones hanno chiuso la due giorni di test sul tracciato tedesco: "Adesso avverto ancora più fiducia con la Ducati"

SBK: Stock1000: Rinaldi più veloce della pole 2016 al Lausitzring

Ad anticipare i test della Superbike al Lausitzring è stata la Stock. Nelle giornate di domenica e lunedì il team Aruba ha visto impegnati in pista Michael Rinaldi e il compagno Mike Jones. L’attuale leader del Campionato, in vantaggio di un solo punto nei confronti del turco Razgatlıoğlu, ha lasciato la Germania col sorriso sul volto.

A fine turno l’alfiere Ducati blocca il cronometro sull’1’38”6, addirittura più veloce rispetto alla pole 2016: “In questi test abbiamo innanzitutto cercato di preparare al meglio la gara del prossimo agosto – ha commentato il romagnolo - trovando un’ottima messa a punto e buone sensazioni. La pista è sempre un po’ rovinata, ma è così per tutti ed abbiamo cercato di adattarci al meglio”.

Nel suo volto non manca quindi la fiducia: “Abbiamo girato molto e fisicamente mi sono sentito bene – ha svelato – durante questo periodo non ho fatto vacanze, dato che mi sono allenato e il morale è alto. Siamo stati veloci su tutte le piste e bisogna continuare a fare il massimo in ogni gara, senza commettere errori. Di sicuro siamo fiduciosi”.

In pista anche il compagno australiano, reduce da una prima parte di campionato al di sotto delle aspettative. Per Jones la due giorni è stata utile prendere contatto con una pista a lui sconosciuta: “II Lausitzring mi ricorda i tracciati australiani – ha svelato - essendo stretto e un po’ rovinato mi sono adattato in fretta. Per me, in questi test la priorità era migliorare la mia guida, infatti è proprio su questo aspetto che mi sono concentrato”.

Rispetto a Rinaldi, la sua prestazione migliore è quattro decimi più lenta: “Ho capito su quali aspetti focalizzarmi –ha commentato - migliorando le sensazioni in sella, quindi sono fiducioso. Era importante sentirmi maggiormente a mio agio, ed abbiamo fatto davvero ottimi progressi".

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy