MotoGP, Baz operato per sindrome compartimentale

I problemi all'avambraccio erano iniziati in Qatar, a Brno tornerà in pista in perfetta forma

Share


Loris Baz ha approfittato della pausa estiva per operarsi al braccio destro, il problema è comune fra i piloti ed è quello della sindrome compartimentale. L’intervento, durato 40 minuti, è stato compiuto dal dottor Olivier Dofour all’ospedale di Aix en Provence.

Il francese aveva patito problemi all’avambraccio fin dalla prima gara in Qatar, in un primo momento si era creduto la causa fosse un tendine ma successivi esami hanno chiarito la situazione.

Con un mese di stop, Loris avrà tutto il tempo di recuperare in tempo per il GP della Repubblica Ceca in programma il 6 agosto.

Non avevo mai avuto problemi con le braccia, ma quest’anno la mia moto è molto stressante per il fisico, non credo di averne mai guidata una così nella mia carriera - spiega Baz - Il problema era iniziato in Qatar, dove non ero riuscito a lottare con Lorenzo fino alla fine a causa del dolore. In Argentina ne avevo sofferto meno, ma a Jerez e a Le Mans faceva male e al Mugello il dolore era molto forte. All’inizio pensavamo a una tendinite, ma alla fine abbiamo capito che era sindrome compartimentale. Dopo avere parlato con vari medici, tra cui Mir e Charte, tutti erano d’accordo che fosse necessario un intervento. Ho cercato uno specialiste e Randy De Puniet mi ha raccomandato il dottor Dofour. Ora starò a riposo per una settimana poi inizierò ad allenarmi in bici e in palestra per essere al 100% a Brno.

Share

Articoli che potrebbero interessarti