Tu sei qui

Moto3, Simoncelli: mi sono scoperto buon psicologo

Paolo dopo la prima metà stagione della Squadra Corse SIC58: "siamo in continua crescita, ma l'appetito vien mangiando"

Moto3: Simoncelli: mi sono scoperto buon psicologo

Il team di Paolo Simoncelli nel Mondiale ha tagliato il traguardo della sua prima mezza stagione, un debutto tra in grandi del motociclismo con qualche delusione ma anche molte soddisfazioni. Come al Sachsenring, dove Arbolino ha lottato con i migliori prima di concludere la gara a causa di una caduta.

È lo stesso patron della Squadra Corse SIC58 a tirare le somme prima della pausa estiva.

Siamo in continua crescita. Con due piloti quasi costantemente nei primi 10 - dice soddisfatto - Un Tatsuki competitivo e costante, un Arbolino che ha saputo affrontare con coraggio un week end difficile dopo la gara di Assen. Prosegue il suo acclimatamento nel mondiale e con lui mi sono riscoperto un buono psicologo. Dopo un fenomenale 6° tempo su una pista a lui sconosciuta si avvicinava la domenica che ci presentava il solito problema. Non so se per il meeting a tu per tu o cos’altro ma parte agguerritissimo e fa una gara bellissima. Si è agganciato ai primi non mollandoli mai fino all’high side che l’ha sbattuto a terra e gli ha chiesto il conto. Lui ci è rimasto malissimo, sicuramente sta male ancora oggi, a noi girano un po’… ma siamo contenti della prestazione”.

Le iniezioni di autostima con Tatsuki devo dire che hanno funzionato - continua - Adesso siamo passati dai timori reverenziali al sono forte solo io. Siamo alla ricerca della via di mezzo perché ‘è giusto sforzarsi di essere il migliore, ma mai credere di esserlo’ ho letto da qualche parte. Frasi fatte a parte, la gara è andata discretamente bene. Un Canet poco lungimirante non gli ha permesso di prendere i cinque davanti obbligandolo a staccate e sorpassi, alla fine ha lottato con i più forti e ha finito 9°. Portiamo a casa un 9° posto, arrabbiati ma speranzosi. A inizio stagione saremmo stati felici di questo risultato ma tanto si sa, l’appetito vien mangiando… e noi valiamo di più di un 9° posto e di una bella gara”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti