Tu sei qui

MotoGP, Iannone: "A Barcellona più forte e sicuro con la Suzuki"

The Maniac svela: "La pista del Montmelò è veloce ed emozionante da guidare, si adatta bene alla nostra moto"

MotoGP: Iannone: "A Barcellona più forte e sicuro con la Suzuki"

Per Andrea Iannone non è stato certo un inizio di stagione semplice. Il decimo posto di Le Mans e quello del Mugello rappresentano la migliore prestazione del 2016.  Davvero troppo poco per uno come lui, che in sella alla Suzuki era partito con ben altre ambizioni.

Adesso che la MotoGP sbarca a Catalunya, The Maniac spera in un passo avanti: “Questo circuito mi piace e può adattarsi alle caratteristiche della nostra moto – ha commentato – si tratta di una pista veloce, molto emozionante da guidare. Al Mugello abbiamo fatto alcuni miglioramenti e ora mi sento più sicuro”.

Un anno fa, al Montmelò, il pilota di Vasto finì a terra centrando Jorge Lorenzo. Una manovra oltre il limite, ma lui preferisce tenere la mente al presente: “Penso di essere più forte e spero di disputare una gara positiva – ha dichiarato il 29 – sarò poi curioso di vedere quanto saremo competitivi in occasione del test di lunedì”.

Con Alex Rins ancora fermo ai box, a Barcellona la Suzuki si affiderà  nuovamente a Sylvain Guintoli. Il pilota francese sbarca in Spagna, consapevole dei passi avanti compiuti in Italia: “Al Mugello ho avvertito buone sensazioni, sia in velocità che in curva – ha svelato – inoltre siamo stati in grado di competere anche con gli altri avversari”.

Adesso non vuole più fermarsi l’ex campione Superbike: “Penso di aver avvertito buone sensazioni anche per quanto riguarda gli pneumatici – ha spiegato – Barcellona sarà quindi un’altra tappa per vedere i miei progressi in MotoGP”.   

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti