Tu sei qui

Moto2, FP1,Italiani al top: Morbidelli e Pasini dominano al Mugello

Primo tempo per il leader del Mondiale che beffa Mattia nell'ultimo giro disponibile. 3° Marquez, 5° Corsi, 9° e 10° Baldassarri e Bagnaia

Moto2: FP1,Italiani al top: Morbidelli e Pasini dominano al Mugello

Share


Sino all’ultimo dei 45 minuti disponibili per il primo turno di prove libere della Moto2 al Mugello, Mattia Pasini era in testa alla classifica dei tempi, quando Franco Morbidelli, grazie ad un giro perfetto, ha piazzato la sua Kalex del team Marc VDS in cima alla lista con il crono di 1’52”568, che lo rende, ancora una volta, il più veloce della Middle Class.

Pasini, che qui vinse su Aprilia il Gran Premio classe 250 nel 2009 battendo Simoncelli, ha chiuso quindi la sessione al secondo posto, mostrando uno stile di guida disinvolto ed efficace nel saliscendi toscano, ed il gap nei confronti di Franco è di soli 47 millesimi di secondo.

Terzo tempo per il compagno di team di Morbidelli, lo spagnolo Alex Marquez, anch’egli veloce con la sua Kalex motorizzata Honda CBR600; dopo il catalano, il giapponese Takaaki Nakagami, quarto, ed un bravo Simone Corsi in sella ad una Speed Up aggiornata in alcune parti di ciclistica e telaio.

Il portoghese Miguel Oliveira ha piazzato la KTM del team Ajo in sesta posizione, approfittando della scia offerta da Pasini, seguono lo svizzero Thomas Luthi ed il fratello minore di Maverick Vinales, Isaac.

In nona e decima posizione della lista dei tempi abbiamo due italiani: Lorenzo Baldassarri con la Kalex del team Forward, che ha un ritardo dal “Morbido” di quasi un secondo, e Francesco Bagnaia del team SKY VR46, che ha svolto un lavoro sugli assetti e sulla scelta dei migliori pneumatici Dunlop disponibili.

In sedicesima posizione troviamo Luca Marini, dopo il colombiano Hernandez. Il fratello di Valentino Rossi è caduto in uscita dalla San Donato ed ha picchiato malamente la spalla sinistra, già infortunata; il suo gap da Morbidelli è di un secondo e tre decimi.

Danny Kent con il diciannovesimo tempo ha preceduto Brad Binder con il ventesimo: i campioni Moto3 2015 e 2016 hanno tempi più lenti di circa un secondo e mezzo dal migliore di giornata. Andrea Locatelli ha chiuso con la ventunesima prestazione, Stefano Manzi, ventottesimo, ha preceduto il sostituto di Bassani, lo spagnolo Augusto Fernandez sulla seconda Speed Up e Federico Fuligni ha siglato il tempo numero 31.

 

 

Articoli che potrebbero interessarti