Tu sei qui

Moto2, FP1: Poker azzurro a Le Mans, 1° Baldassarri

Dietro a Lorenzo: Morbidelli, Bagnaia e Pasini. Sono 6 gli italiani nei primi 9 con anche Corsi e Marini

Moto2: FP1: Poker azzurro a Le Mans, 1° Baldassarri

Nelle prima mattinata di prove libere a Le Mans, i piloti della Moto2 sono stati i più fortunati con il sole a splendere sul circuito al momento della luce verde della FP1. Gomme slick per tutti quindi e 45 minuti pieni per iniziare a mettere a punto le moto in vista delle qualifiche di domani e della gara di domenica.

Più che le condizioni meteo, però, le buone notizie arrivano dalla classifica dominata dai piloti italiani. Baldassarri, con il miglior tempo nelle FP1, guida un quartetto di azzurri nelle prime posizioni con Morbidelli, Bagnaia e Pasini alle sue spalle. Non è finita, perché gli italiani nelle prime 9 posizioni sono addirittura 6 grazie all’8° tempo di Corsi e al 9° di Marini.

Come detto, il Balda è stato il più rapido segnando il miglior tempo in 1’38”158, siamo a poco meno di un secondo e mezzo dal record dalla pole position dello scorso anno, segno che la pista non è in condizioni perfette. Morbidelli si è avvicinato moltissimo al riferimento di Lorenzo, fermandosi a 11 millesimi. Franco è incappato anche una scivolata alla curva 8 a circa un quarto d’ora dalla fine del turno, contrattempo che non gli ha impedito di risalire in sella e migliorare i propri tempi.

A 0”157 dal primo c’è Bagnaia, che dopo il podio di Jerez continua a impressionare nella sua stagione di debutto in Moto2, riuscendo a inserirsi nelle prime posizioni con costanza. Dietro Pecco, il poker è chiuso da Pasini (a 0”205), anche lui autore di prestazioni interessanti in questa stagione, nonostante gli errori in gara.

Alle spalle degli azzurri, si sono classificati Nakagami, poi Vierge a interrompere il dominio Kalex con la Tech3 Mistral, mentre 7° è Aegerter con la Suter. Poi Corsi e Marini con ritardi inferiori ai 6 decimi, mentre chiude la Top Ten il vincitore di Jerez Alex Marquez. La classifica è comunque cortissima e da Baldassarri al 17°, Luthi, c’è meno di un secondo di differenza.

Per quanto riguarda gli altri italiani, Locatelli è 20°, Manzi 27° e Bassani 31°. In difficoltà per il momento KTM, con Oliveira 13° e Cardus 19°. Da segnalare le cadute di Nagashima e Pawi.

I TEMPI

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti