Tu sei qui

SBK, Hayden in lotta per la vita all'ospedale "Bufalini" di Cesena

Il pilota statunitense è giunto a Cesena in condizioni molto gravi e con un politrauma cranico ed addominale. Uscito dalla sala operatoria, si trova ora in rianimazione

SBK: Hayden in lotta per la vita all'ospedale "Bufalini" di Cesena

Share


I telefoni squillano a ripetizione all’ospedale “Bufalini” di Cesena, e dall’altra parte della cornetta tutti (o quasi) cercano informazioni. Informazioni su Nicky Hayden, vittima di un incidente in bici nei pressi dell’autodromo di Misano, giusto per mostrare ancora una volta come le trame del fato sia difficili da capire. Sulle attuali condizioni del ragazzo nativo del Kentucky le bocche sono semi cucite; è emerso che Nicky è giunto Cesena in condizioni molto gravi, con un politrauma cranico ed addominale, oltre a svariati ematomi. I momenti sono concitati, con il pilota ora in sala operatoria e con l’equipe medica sta conducendo tutti i dovuti accertamenti per capire come agire. La notizia dell’arrivo del 69 a Cesena è rimbalzata ovunque, tanto che già alcune persone fanno capolino fuori dall’ospedale o dentro la sala centrale in cerca di qualche novità positiva.

Tutto questo perché Nicky Hayden non è un pilota qualsiasi: il titolo di campione del mondo MotoGP ottenuto nel 2006 è solo il punto più alto di una carriera importante, che ha visto l’americano correre fino al 2015 nel massimo campionato motociclistico del mondo, per poi passare in Superbike per la gioia degli appassionati delle derivate di serie. Quella in corso per lui è la seconda stagione in Superbike in sella alla Honda del team Ten Kate, che da quest’anno può usufruire della nuova CBR1000RR Fireblade SP2, dimostratasi però ancora acerba. Per questa ragione i risultati finora non hanno rispettato la caratura dello statunitense, che nell’ultimo appuntamento di Imola ha raccolto una caduta in gara1 ed un 12° posto in gara2.

La notorietà di Nicky non è però solo dovuto alle azioni in pista, ma anche a quelle fuori pista: Hayden infatti è riconosciuto nel paddock come uno dei piloti più gentili ed umili, e proprio per questo tutto il mondo delle due ruote (e non solo) prega in questo momento per lui.

AGGIORNAMENTO DELLE 19.30:  "Il pilota è in condizioni gravissime, ed ora è stato trasportato nel reparto di rianimazione dell'ospedale". Queste le parole della dott.ssa Senni, capo dell'ufficio stampa dell'ospedale di Cesena 

 

Articoli che potrebbero interessarti