Tu sei qui

SBK, STK1000: Razgatlioglu re del venerdì davanti a Sandi

Nel combinato dei due turni di giornata il turco precede l'italiano e Tamburini. Quinto Rinaldi davanti a Marconi, Ferrari e Vitali

SBK: STK1000: Razgatlioglu re del venerdì davanti a Sandi

La vittoria di Assen non è stato un caso, e Toprak Razgatlioglu lo vuole dimostrare già a Imola. Dopo le prime due sessioni di prove sul tracciato italiano è infatti il pilota turco il più veloce, grazie al tempo di 1’49”887 ottenuto nella sessione del pomeriggio, quella in cui tutti (ad eccezione di Tamburini) hanno migliorato il proprio tempo rispetto a quella mattutina.

Alle spalle del numero 54 troviamo in grande spolvero Federico Sandi, che porta la sua BMW privata a soli 59 millesimi dalla vetta, precedendo Roberto Tamburini, terzo a tre decimi. Quarta piazza per l’altro pilota Pata Yamaha Florian Marino, seguito da un lungo trenino di italiani formato dal capoclassifica Michael Rinaldi, Luca Marconi, la wild card romagnola Matteo Ferrari (primo pilota ad incassare più di un secondo di distacco) e Luca Vitali su una delle due Aprila in pista. Nona posizione per Mike Jones, in netto miglioramento dopo le difficoltà avute su questo tracciato nel round del CIV affrontato poche settimane fa, seguito dalla Kawasaki di Jeremy Guarnoni che chiude la top ten.

Leggermente attardato il cileno Scheib sulla seconda Aprilia in pista, 14° davanti a Kevin Calia, mentre gli altri italiani nei primi venti sono Bernardi (19°) e Manfredi (20°). Alle spalle di quest’ultimo troviamo il suo compagno Alessandro Nocco, il quale precede Moser ed altri due italiani, ovvero Cecchini e Sanchioni. In difficoltà apparente Andrea Tucci soltanto 28°, mentre chiude la lista di italiani Emanuele Pusceddu, 31° e penultimo con la neonata Suzuki. 

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy