Tu sei qui

Moto3, Pole da record di Martin a Jerez, battuti Canet e Fenati

Gran giro per il pilota del team Gresini, che abbatte il record 2014 di Jack Miller. Con Bulega, Antonelli e Migno, quattro italiani tra i primi otto

Moto3: Pole da record di Martin a Jerez, battuti Canet e Fenati

Share


Non avevamo visto mai prima di oggi Jack Miller assistere così attentamente ad un turno di qualifiche della Moto3 e, probabilmente, l’australiano del team Honda Marc VDS in MotoGP se lo sentiva: il suo record della piccola cilindrata, siglato a Jerez nel 2014 con la KTM, rischiava seriamente di essere battuto. E così è stato.

Approfittando di un momento in cui c’era poco traffico in pista, lo spagnolo Jorge Martin ha sferrato l’attacco decisivo, sfruttando al meglio la sua Honda NSF250RW dotata di due gomme Dunlop soffici, siglando il nuovo riferimento della categoria: 1’46”004 per il pilota del team Gresini, alla sua seconda pole stagionale. (A Losail è stato ritenuto valido il terzo turno di libere).

Anche gli altri piloti sono stati velocissimi, ma il traffico, simile ad il classico esodo vacanziero di agosto, ha limitato l’abbattimento dei tempi: con il secondo crono Aron Canet con la Honda ha patito un gap di quasi mezzo secondo e Romano Fenati, ottimo terzo, ha accumulato un ritardo di oltre cinque decimi, mettendo però a punto la sua Honda Snipers in vista della gara di domani.

Nicolò Bulega puntava alla prima fila, ma il numero 8 del team SKY VR46 ha ottenuto il quarto tempo, lottando in bagarre con gli avversari; dopo l’ottimo Ramirez con un’altra KTM, ecco quella ufficiale di Niccolò Antonelli, che chiude la seconda fila.

Gran settimo tempo per Suzuki del team SIC58 Squadra Corse, che ha messo la sua Honda davanti a Migno del team SKY e Joan Mir, nono e passivo di una cancellazione del suo miglior tempo, dopo essere uscito con entrambe le ruote oltre al cordolo.

Darryn, fratello minore di Brad Binder, ha chiuso il turno in decima posizione, in undicesima Fabio Di Giannantonio, prima di Guevara ed Arenas. Quattordicesimo crono per Bastianini, più veloce di Sasaki e Rodrigo; Lorenzo Dalla Porta ha messo la sua Mahindra in diciassettesima posizione, mentre Bezzecchi, Arbolino e Pagliani hanno concluso le loro qualifiche con tempi validi per le ultime file dello schieramento di partenza.

 

 

 

Articoli che potrebbero interessarti