Tu sei qui

Moto3, FP3: Mir chiude al comando e prenota la pole, 5° Arbolino

AGGIORNAMENTO - Ridato il tempo a Bulega: è Nicolò il più veloce in Argentina

Moto3: FP3: Mir chiude al comando e prenota la pole, 5° Arbolino

Tre su tre. Di più non poteva proprio fare Joan Mir. Anche nell’ultimo turno il pilota spagnolo mostra i muscoli, confermandosi il più veloce del gruppo. Il tempo di 1’49”824 gli consente di guardare tutti dall’alto, migliorando di quattro decimi la prestazione del venerdì. Nel finale Nicolò Bulega era riuscito ad essere più veloce del portacolori Leopard, ma il tempo del pilota emiliano è stato cancellato, perché ha superato i limiti della pista all’ultima curva. Di conseguenza è stato retrocesso al dodicesimo posto a quasi mezzo secondo dalla vetta (+0.483).

Alle spalle dell'iberico c’è Aron Canet, distante soli 42 millesimi. Un’altra Honda e un altro spagnolo nei primi tre, stiamo parlando di Jorge Martin staccato da Mir di 57 millesimi. Ad interrompere il dominio della giapponese è Gabriel Rodrigo, autore del quarto crono con la KTM a un decimo e mezzo dalla vetta (+0.149).

Non manca poi la sorpresa del sabato mattina. Stiamo parlando di Tony Arbolino (+0.171). Il pilota della Squadra CorseSIC58 è il più veloce della pattuglia tricolore, tanto da essere balzato al comando del turno quando mancavano meno di cinque minuti. L’alfiere Honda stava già pregustando la vetta, poi ha dovuto fare i conti con la concorrenza, retrocedendo scendendo in quinta posizione davanti alle KTM di Binder e Ottl.

Nella top ten si inserisce anche Niccolò Antonelli, autore dell’ottavo tempo (+0.357), mentre decimo Romano Fenati (+0.458), che migliora di mezzo secondo la prestazione del venerdì. I distacchi sono particolarmente contenuti, perché in un secondo sono racchiusi ben diciannove piloti. Tra questi c’è anche Migno (16°, +0.693), così come Fabio Di Giannantonio (18°, +0.801).

Fatica invece Enea Bastianini, soltanto ventitreesimo a oltre un secondo dalla prestazione di Mir, dietro di lui Bezzecchi. Nelle retrovie Dalla Porta  e Pagliani.  

AGGIORNAMENTO - La Direzione Gara, dopo avere riesaminato le immagini, ha deciso di ridare il primo tempo a Bulega. Nicolò ha oltrepassato i limiti della pista, ma non nel suo giro veloce bensì quando le prove erano già terminate. Bulega guida perciò la classifica con il crono di 1'49"792 davanti a Mir e Canet.

Di seguito la classifica aggiornata.

 

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy